Incredibile Facebook: raccolta la cronologia delle chiamate ed SMS su Android!

di

Si allarga sempre di più lo scandalo che ha ad oggetto la privacy degli utenti Facebook. Il social network di Mark Zuckerberg, infatti, si appresta ad affrontare quello che possiamo definire uno degli scandali più gravi della sua storia ed in generale del mondo della tecnologia e social media.

A quanto pare, la piattaforma californiana avrebbe (e starebbe) registrato i registri chiamate e la cronologia degli SMS sui dispositivi Android, da diversi anni. Sono infatti molti gli utenti che attraverso Twitter hanno segnalato di aver trovato mesi o anni di dati di cronologia di chiamate nei file che Facebook consente di scaricare.

Con il passare delle ore infatti la psicosi privacy da parte degli iscritti sta aumentando vertiginosamente, provocando un crollo del titolo in borsa e miglia di cancellazioni dal sito.

Alcuni iscritti, spaventati dallo scandalo Cambridge Analytica, hanno scaricato tutti i dati che Facebook memorizza sugli account, trovando dei risultati che definire allarmanti sarebbe poco. "Il mio file Zip contiene informazioni su ogni singola telefonata da cellulare ed SMS dell'ultimo anno" afferma un utente su Twitter, a cui gli fa eco un altro che ha trovato "tutta la storia delle chiamate che ho avuto con la madre di mio marito". Altri hanno trovato lo stesso modello ma con contatti preferiti, come familiari, che sembrano essere gli unici tracciati nei registri delle chiamate di Facebook.

ArsTechnica però riferisce che Facebook in passato ha richiesto l'accesso a contatti, SMS e cronologia sulla versione Android della propria applicazione per migliorare l'algoritmo che consente al sito di mostrare i contatti con cui stringere amicizia. Lo stesso a quanto pare Facebook starebbe facendo anche con Messenger, che spesso chiede agli utenti Android i medesimi permessi.

Interpellata ad una richiesta di commento, Facebook ha sottolineato che si tratta di una procedura normale. "La parte più importante di app e servizi è quella che aiuta gli utenti a connettersi con altri e trovare altre persone" afferma un portavoce. "Quindi, la prima volta che si accede dallo smartphone ad un'app di messaggistica o social, è pratica diffusa accedere ai contatti telefonici".

Lo stesso registro non è stato scovato su iOS.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
8