L'incredibile sesto senso dei delfini: possono percepire i campi elettrici

L'incredibile sesto senso dei delfini: possono percepire i campi elettrici
di

Ancora oggi gli scienziati stanno scoprendo nuove incredibili capacità di uno dei mammiferi marini più studiati di sempre. Due esemplari di delfino tursiope hanno infatti dimostrato di poter percepire piccoli segnali elettrici grazie al loro "naso".

Dopo aver assistito a dei delfini mentre eseguivano un furto, la loro intelligenza non è la sola caratteristica a stupire, e un nuovo studio punta a dimostrarlo.

Il potere dell'elettrorecezione era già stato visto in altri esseri viventi in precedenza (negli squali e in particolare negli ornitorinchi) ma solo in un mammifero marino: la sotalia marina.

Tuttavia i nostri ricercatori hanno deciso di esaminare due delfini della specie Tursiops truncatus - noti per il facile allevamento in cattività - nello Zoo di Norimberga. Il motivo? Oltre all'ovvia disponibilità di questa specie, i precedenti studi avevano portato alla luce la presenza di piccole fossette sul loro muso.

Queste fossette (chiamate "cripte vibrissali") sarebbero ciò che rimane delle loro vibrisse giovanili, altamente sensibili. Secondo i ricercatori, pare che anche le fossette stesse siano di estremo aiuto per i tursiopi adulti; nei loro esperimenti infatti i due esemplari - Donna e Dolly - erano stati addestrati ad appoggiare il loro muso su una barra di metallo con elettrodi, per poi nuotare via entro cinque secondi se percepivano qualsiasi corrente elettrica.

Donna e Dolly erano riusciti a "sentire" un campo elettrico fino a soli 2,4 - 5,5 microvolt per centimetro - un livello percettivo simile a quello degli ornitorinchi. Non è ancora del tutto chiaro come facciano questi animali a cacciare usando questo sesto senso, ma sappiamo che potrebbe avere a che fare con la loro abitudine di mettere e oscillare il muso sotto la sabbia.

Se questo non fosse abbastanza, ecco 5 curiosità sui delfini per convincervi di quanto siano incredibili.