INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come ben sappiamo, l'oceano ricopre il 71% della superficie terrestre. Che aspetto avrebbe il nostro pianeta se questa incredibile massa d'acqua svanisse lentamente? Questa è la domanda che si è posta James O'Donoghue, che ha recentemente pubblicato - con nuove aggiunte - un video della NASA che risponde a questo quesito.

Se l'acqua dei nostri mari si ritirasse lentamente, i primi frammenti di terra nascosta che emergerebbero sono le piattaforme continentali: i bordi sottomarini di ogni continente della Terra. "Ho rallentato l'inizio poiché c'è un sacco di paesaggio sottomarino rivelato nelle prime decine di metri", ha dichiarato O'Donoghue a Business Insider in una e-mail.

Le piattaforme continentali includono alcuni dei ponti di terra che i primi umani attraversarono mentre migravano da un continente all'altro. "Quando si è verificata l'ultima era glaciale, l'acqua dell'oceano è stata rinchiusa come ghiaccio ai poli del pianeta. Ecco perché esistevano i ponti di terra", afferma O'Donoghue. "Ognuno di questi legami ha permesso agli umani di migrare e, quando l'era glaciale è finita, l'acqua non ha più reso possibile il passaggio."

Una volta rimossa l'acqua da 2.000 a 3.000 metri, è possibile osservare la catena montuosa più lunga del pianeta: la dorsale oceanica, che si estende per oltre 60.000 chilometri in tutto il mondo. Quest'ultima occupa una superficie pari al 10% di quella complessiva terrestre ed il 90% di essa si trova sott'acqua.

Una volta che gli oceani vengono drenati di 6.000 metri, la maggior parte dell'acqua del pianeta scompare. Tuttavia, ci vogliono quasi altri 5.000 metri per svuotare completamente la Fossa delle Marianne (un luogo estremo, ma che non è sfuggito all'inquinamento della plastica).

Quanto è interessante?
6