Le incredibili e alquanto strane "pietre viventi" della Romania

Le incredibili e alquanto strane 'pietre viventi' della Romania
di

In Romania, esattamente in una piccola città chiamata Costesti, è possibile trovare delle pietre molto strane, definite "viventi" dagli abitanti del luogo, e che vengono chiamate - in gergo - trovants (concrezione, in italiano). Sono delle strutture con delle forme "organiche" che hanno ispirato leggende sulla loro capacità di muoversi e "vivere".

Possono essere trovati in almeno 20 siti in Romania e, mentre alcuni stanno tranquillamente sul palmo di una mano, altri sono strutture imponenti di 4/5 metri. I trovants sono, in poche parole, granelli di sabbia sedimentaria o rocce legate insieme da un cemento calcareo (molto spesso carbonato di calcio). Probabilmente sono stati modellati insieme da alcuni terremoti di circa 6 milioni di anni fa.

I ricercatori, infatti, non hanno trovato differenze tra la composizione dei trovants e il substrato di sabbia circostante. Sospettano, quindi, che le forme sferoidi siano state formate dall'attività sismica insolitamente lunga e intensa del Miocene medio. Le onde d'urto emanate dalla terra hanno compattato i sedimenti sabbiosi e concentrato il cemento calcareo per modellare i loro grumi sferici.

Durante il corso del tempo la sabbia "soffice" intorno a queste strutture è stata consumata, mentre le "pietre viventi" sono state risparmiate. Se esposti a forti piogge, parte del cemento di questi agglomerati può fuoriuscire dalla loro superficie, anche se si dice che si verifichi a soli 4-5 cm circa in 1.200 anni.

Lo sapete? Esistono anche delle pietre "camminanti" nella Death Valley (il luogo dov'è stata registrata la temperatura più alta della storia umana).

Quanto è interessante?
4
Curiosità ScientificheCuriosità ScientificheCuriosità ScientificheCuriosità ScientificheCuriosità ScientificheCuriosità Scientifiche