In India e in Pakistan potrebbe verificarsi un disastro come quello di Fukushima

In India e in Pakistan potrebbe verificarsi un disastro come quello di Fukushima
di

Dopo il disastro di Fukushima, in cui uno tsunami distrusse i generatori di emergenza che avrebbero fornito energia per controllare e far funzionare le pompe per il raffreddamento dei reattori, gli scienziati affermano che se uno tsunami dovesse colpire le coste dell'India e del Pakistan, potrebbe accadere un evento simile del Giappone.

Entrambi i paesi, infatti, gestiscono centrali nucleari lungo la costa, riferisce SciDev.Net, il che significa che senza una nuova infrastruttura costiera, queste centrali sarebbero vulnerabili a un grande tsunami nell'area, lo stesso tipo di disastro che causò il crollo di Fukushima Daiichi in Giappone nel 2011. I rischi di tsunami lungo la costa orientale dell'India sono ben documentati.

In una nuova ricerca, pubblicata questo mese sulla rivista Pure and Applied Geophysics, gli esperti rivelano che l'attività sismica nel Mar Arabico causerebbe molti più danni del previsto. "L'ubicazione dei reattori nucleari in aree soggette a disastri naturali non è molto saggio", ha dichiarato a SciDev.Net MV Ramana, un esperto di affari globali presso l'Università della British Columbia (che non è stata coinvolta nello studio).

"Tutte le centrali nucleari possono essere soggette a gravi incidenti dovuti a cause puramente interne", continua Ramana a SciDev, "ma disastri naturali come terremoti, tsunami, uragani e mareggiate rendono gli incidenti più probabili perché causano stress sul reattore che potrebbero portare a alcuni guasti disabilitando contemporaneamente uno o più sistemi di sicurezza."

Sperando che qualcosa del genere non si verifichi mai, è giusto cercare di proteggere a tutti costi un impianto simile.

FONTE: scidev
Quanto è interessante?
3