Infezioni mortali: scoperta una nuova arma per combatterle

Infezioni mortali: scoperta una nuova arma per combatterle
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un recente studio australiano, del Centenary Institute, ha rivelato nuove informazioni sulla lotta ad alcune pericolose infezioni da micobatteri, responsabili di malattie croniche quali tubercolosi, lebbra e gravi ulcerazioni cutanee. La ricerca, pubblicata sulla rivista Life Science Alliance, potrebbe offrire un approccio completamente nuovo.

Gli autori hanno infatti trovato un nuovo modo per migliorare l'immunità dell'ospite diminuendo i livelli di potassio nelle cellule immunitarie.

La dott.ssa Elinor Hortle, autrice principale dello studio, ha spiegato: "Le infezioni da micobatteri sono causate da batteri della famiglia delle Mycobacteriaceae. Provocano danni e mortalità significativi alla salute umana; con circa un quarto della popolazione mondiale infetta da tubercolosi, sono assolutamente necessari nuovi approcci per superare queste infezioni e prevenire le malattie".

I ricercatori hanno utilizzato cellule di pesce zebra ed umane per esplorare il ruolo degli inflammasomi nella lotta contro le infezioni da micobatteri. Queste macromolecole sono particolari complessi multiproteici che esistono all'interno delle cellule, e sono una parte fondamentale del sistema immunitario innato, inducendono l'infiammazione per combattere i batteri nocivi e le infezioni.

"Molti agenti patogeni, inclusi i micobatteri, hanno sviluppato strategie per limitare l'attivazione degli inflammasomi, così da sfuggire alla risposta immunitaria del corpo", ha spiegato la dott.ssa Hortle.

"Volevamo quindi capire se potevamo aiutare l'attivazione dell'inflammasoma in risposta all'esposizione ai micobatteri. Rafforzando così il sistema immunitario che in questo modo potrebbe aiutare nella lotta contro le malattie batteriche croniche", ha aggiunto.

Lo studio si è quindi concentrato sull'efflusso di potassio, un processo necessario per l'attivazione della macromolecola, poiché un calo dei livelli di questo elemento all'interno della cellula innesca proprio l'attivazione dell'inflammasoma.

"I nostri risultati mostrano che le vie del potassio nella cellula possono essere influenzate da nuovi farmaci terapeutici per attivare gli inflammasomi, così da controllare e contrastare le infezioni da micobatteri", ha affermato il dott. Stefan Oehlers, co-autore e ricercatore presso l'A*STAR Infectious Diseases Labs di Singapore.

C'è da dire però che non tutti i batteri vengono per nuocere, in questa nostro articolo infatti vi abbiamo parlato di alcuni batteri capaci di convertire i gas serra in carburante; sarebbe davvero molto utile. Per quelli nocivi, invece, ecco una nuova arma per combattere i batteri e l'antibiotico-resistenza.

Quanto è interessante?
2
Infezioni mortali: scoperta una nuova arma per combatterle