Influencer Marketing, ecco che cos'è e come funziona

Influencer Marketing, ecco che cos'è e come funziona
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una delle domande più diffuse su Google è "Cos'è l'influencer marketing?". Ebbene, si tratta di una nuova forma di marketing nata nell'era dei social network, dove un attore esercita appunto un'influenza sul potere d'acquisto di altre persone. Se fino a qualche anno fa questo ruolo era svolto dai testimonial in TV, oggi ci sono le star del Web.

La definizione di Influencer Marketing che avete appena letto è stata "coniata" di recente: i social network sono in voga solamente da pochi anni. In molti sostengono che i primi influencer di rilievo abbiano iniziato a lavorare nel 2014, ovvero appena cinque anni fa. Si tratta quindi di un campo ancora molto giovane e infatti alcuni esperti pensano che presto ci sarà un ridimensionamento. D'altronde, secondo un recente studio l'engagement di Instagram si è dimezzato nel periodo che va dal 2016 al 2019. Oltre a questo, la "gioventù" del metodo di business porta ancora a una certa insicurezza sul suo futuro, visto che la visibilità online è per sua stessa definizione "passeggera", come descritta anche da una nota influencer italiana. Uno dei problemi più diffusi di questi primi anni di Influencer Marketing è l'acquisto di follower falsi, che nel 2019 causerà danni per oltre un miliardo di dollari alle aziende. Queste ultime possono difendersi tramite strumenti come IG Audit.

Secondo i dati dell'ONIM (Osservatorio Nazionale di Influencer Marketing), in Italia la retribuzione delle star del Web è ancora piuttosto limitata. In particolare, il 16,5% degli influencer ha affermato di chiedere "sempre" una retribuzione al brand con cui collabora, mentre il 24% non chiede mai un compenso. La retribuzione, quando viene elargita, nel 26% dei casi prevede solamente dei prodotti omaggio, nel 19% dei casi si tratta di una collaborazione gratuita e nel 38% dei casi si parla di una retribuzione economica. Per quanto riguarda l'età degli influencer italiani: il 60% è under 30, il 38,3% è under 20 e il 58,5% lavora nel settore da meno di un anno. I social media più diffusi sono invece Instagram (53,2%), Facebook (18,5%), blog (9,2%) e YouTube (5,1%).

Ma come funziona l'Influencer Marketing? Solitamente le aziende decidono di contattare le star del Web in base a due fattori principali: follower ed engagement. Il primo rappresenta il numero di seguaci che un influencer è riuscito a ottenere sulle varie piattaforme, mentre il secondo viene spesso indicato come il rapporto tra follower e like (in parole povere, "l'interesse da parte delle persone", le interazioni). Spesso le star del Web realizzano foto o contenuti multimediali di vario genere in cambio di soldi o di servizi. Secondo molti, nonostante il ridimensionamento che potrebbe avvenire nei prossimi anni, quello dell'influencer sarà uno dei "lavori del futuro". D'altronde, uno studio di LEGO sostiene che i ragazzi non sognano più di fare gli astronauti, ma gli YouTuber.

Quanto è interessante?
3
Influencer Marketing, ecco che cos'è e come funziona