Informatico avverte: tempesta solare potrebbe mandare KO l'Internet globale per mesi

Informatico avverte: tempesta solare potrebbe mandare KO l'Internet globale per mesi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Secondo quanto riportato da Sangeetha Abdu Jyothi, informatica dell'Università della California, in una conferenza sulla comunicazione dei dati SIGCOMM 2021, una grande tempesta solare potrebbe mandare definitivamente KO l'internet globale a causa delle vulnerabilità nei ripetitori utilizzati nei cavi sottomarini.

L'evento di espulsione di massa coronale più potente della storia documentata è avvenuto nel 1859, fortunatamente molto prima dell'avvento delle moderne reti elettriche e delle connessioni Internet su larga scala; stiamo parlando dell'Evento di Carrington, tra i più potenti registrati, dove la massa di materiale espulso dal Sole viaggiò ad una velocità di oltre 2362 chilometri al secondo e percorse la distanza Sole-Terra in poco più di 17 ore.

Nel 1859 non esistevano ancora delle infrastrutture sensibili agli sbalzi elettromagnetici, anche se l'evento all'epoca interruppe la rete telegrafica globale. I produttori di energia sono ben consapevoli di tali rischi e la maggior parte sta adottando misure per affrontare un evento simile. Lo stesso, però, non si può dire per la rete Internet globale.

Il problema risiede nei ripetitori, che vengono utilizzati specialmente e soprattutto nelle lunghe distanze. Sul fondo del mare, infatti, i ripetitori sono posizionati ogni 50-150 metri. Quest'ultimi, osserva la scienziata, molto probabilmente verrebbero danneggiati durante una grande tempesta solare, interrompendo le comunicazioni Internet internazionali per settimane o addirittura per qualche mese (dipende dalla zona).

Un evento solare di tale portata potrebbe anche distruggere l'elettronica a bordo dei satelliti utilizzati sia per il GPS che per il traffico Internet. Le probabilità che un brillamento del genere si verifichi durante i prossimi decenni vanno dall'1,6 al 12%.

FONTE: techxplore
Quanto è interessante?
8