Inizia la costruzione dei 2.200 satelliti della costellazione Starlink

Inizia la costruzione dei 2.200 satelliti della costellazione Starlink
di

Elon Musk, ha fatto diverse promesse folli nel corso degli anni e, nonostante alcuni siano scettici sull'effettiva messa in pratica di queste promesse, il noto miliardario ha annunciato che SpaceX si prepara a lanciare il primo lotto di satelliti Starlink nel Maggio 2019, e continuerà per 5 anni.

L'idea alla base di Starlink è quella di costruire una rete a banda larga satellitare, in modo da fornire internet a tutto il mondo (proprio in tutto il mondo, anche nelle aree dove, per ovvie ragioni, internet non potrebbe arrivare).

L'azienda si è infatti spostata dalla fase di sviluppo del progetto a quella di produzione, tuttavia ci sono diversi punti non ancora chiari. Ad esempio nel Novembre del 2016, SpaceX ha presentato un'applicazione in grado di operare con una costellazione di 4425 satelliti non geostazionari.

Ma nel 2017, alla pubblicazione dei documenti regolamentari, il piano prevedeva lo spiegamento di quasi 12.000 satelliti nell'orbita bassa della Terra (Low Earth Orbit, LEO). La concorrenza degli altri competitor dell'internet satellitare, ha inoltre costretto SpaceX ad annunciare nel 2018 un nuovo piano: quello di lanciare 1600 satelliti ad una quota di 550 chilometri.

Rimangono numerose sfide, ad esempio la compagnia dovrà effettuare dei lanci ogni mese per i prossimi cinque anni, con una media di 44 satelliti per lancio. In secondo luogo, c'è il problema del logoramento, poiché i satelliti inizieranno a deorbitare dopo alcuni anni, costringendo SpaceX a sostituirli regolarmente, cosa che sfrutteranno a loro vantaggio per aggiornare man mano i satelliti.

Insomma, sicuramente sarà interessante vedere se SpaceX riuscirà in questa colossale impresa, non ci resta che aspettare ed osservare quello che succede.

Quanto è interessante?
9