Ecco l'inquietante progetto per "utilizzare" i corpi morti dei futuri coloni di Marte

Ecco l'inquietante progetto per 'utilizzare' i corpi morti dei futuri coloni di Marte
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se l'umanità dovesse sbarcare davvero su Marte, ci sarebbero tantissime cose da tenere in conto. Ad esempio, uno dei problemi meno discussi è: cosa fare con i corpi deceduti? Così, una strana coppia formata da uno scienziato e una fashion designer sta lavorando insieme per risolvere il problema.

Secondo Space.com, la coppia (formata dal bioingegnere J.J. Hastings e la stilista Pia Interlandi) sta esplorando soluzioni che affronterebbero conseguenze sia emotive che logistiche della morte di un colono di Marte. Le loro idee, addirittura, potrebbero influenzare anche il modo in cui trattiamo i defunti qui sulla Terra.

La coppia ha diviso il tutto in due diverse fasi: la prima riguarda un indumento da far indossare alla salma, che potrebbe servire come parte di un funerale per dare l'ultimo saluto al corpo. Si tratta di un indumento biodegradabile multistrato di seta che Hastings ha testato all'Hawaii Exploration Analog and Simulation (HI-SEAS), un habitat simile a Marte vicino al vulcano Mauna Loa delle Hawaii.

La seconda parte è ancora in lavorazione. In sostanza, si tratta di una sorta di "riciclatore di umani" in cui inserire il corpo del defunto per ottenere materie prime che potrebbero essere utilizzate per fertilizzare le piante (tra le tante cose). Nonostante questa idea possa sembrare molto inquietante (ed effettivamente lo è), su luoghi inospitali come Marte ha senso, poiché le risorse scarseggiano.

In sostanza, la morte di una persona porterebbe "nuova vita" per le colture del Pianeta Rosso e darebbero, a loro volta, una fonte di sostentamento a tutti i coloni.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
8