Instagram in tribunale per raccolta illegale di dati biometrici

Instagram in tribunale per raccolta illegale di dati biometrici
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo la recente scoperta di 500 app usate per tracciare i cittadini statunitensi, sempre negli Stati Uniti - nello specifico in California - Instagram dovrà affrontare una causa legale che la vede accusata di aver raccolto illegalmente i dati biometrici dagli utenti per scopo di lucro.

Secondo l’accusa, Facebook avrebbe raccolto e conservato i dati di più di 100 milioni di utenti Instagram senza chiedere loro consenso e senza renderglielo noto. Inoltre, Instagram avrebbe anche utilizzato questi dati biometrici per scopo di lucro. Contro il colosso americano di Mark Zuckerberg ci sarebbe una legge dell’Illinois sulla privacy che vieta la raccolta non autorizzata dei suddetti dati, pena un pagamento di 1.000 dollari per violazione, o 5.000 dollari nel caso in cui fosse provata l’intenzionalità da parte di Instagram.

Al momento Facebook non avrebbe rilasciato alcuna risposta ufficiale riguardo questa causa legale, ma la compagnia è nota per i suoi numerosi precedenti in materia di violazione della privacy e di raccolta di dati senza autorizzazione. Soltanto il mese scorso Facebook ha dovuto affrontare un’altra causa per lo stesso motivo, ovvero la conservazione dei dati biometrici degli utenti: l’azienda in questo caso si sarebbe offerta di pagare 650 milioni di dollari.

Nel mentre anche TikTok, social cinese prossimo al ban dagli Stati Uniti previa acquisizione da parte di Microsoft, è stato accusato di aver monitorato gli utenti Android tramite MAC Address, un dato univoco che identifica per sempre il dispositivo a cui è associato.

FONTE: Gizchina
Quanto è interessante?
3