Instagram vietato ai minori di 13 anni, Gué Pequeno: "Trapper italiani rovinati"

Instagram vietato ai minori di 13 anni, Gué Pequeno: 'Trapper italiani rovinati'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il noto rapper italiano Gué Pequeno ha commentato in modo simpatico la novità di Instagram annunciata nella giornata di ieri 4 dicembre 2019, che prevede l'inserimento della data di nascita per verificare l'età degli utenti.

In particolare, il rapper ha postato una Storia sul suo profilo Instagram ufficiale in cui ha condiviso la notizia riguardante l'introduzione della verifica dell'età da parte del social network. Cosimi Fini, questo il vero nome dell'artista, ha espresso il suo parere con poche parole: "(T)rapper italiani rovinati". Con quest'espressione, Gué Pequeno sembra voler rimarcare la sua distanza da una certa tipologia di musica, lasciando intendere che i seguaci di alcuni artisti italiani siano in larga parte molto giovani.

Vi ricordiamo che Instagram ha descritto in questo modo la novità: "Chiederemo la tua data di nascita durante la creazione di un account su Instagram. Secondo i nostri Termini di utilizzo, devi avere almeno 13 anni per disporre un account nella maggior parte dei Paesi. La richiesta di queste informazioni consentirà di impedire ai più piccoli di iscriversi a Instagram, di mantenere i giovani più sicuri e di offrire esperienze più adeguate alla loro età. Il tuo compleanno non sarà visibile ad altri su Instagram, ma potrai vederlo quando visualizzi le informazioni del tuo account privato".

C'è da dire che alcuni utenti hanno espresso delle perplessità in seguito all'annuncio di Instagram. Infatti, secondo molti, la semplice richiesta della data di nascita non basterà a fermare i ragazzini, che potrebbero dichiarare dettagli "poco veritieri" se non adeguatamente controllati.

Quanto è interessante?
2
Instagram vietato ai minori di 13 anni, Gué Pequeno: 'Trapper italiani rovinati'