Intel annuncia le nuove funzionalità per l'IoT per gli Intel Core, Pentium e Celeron

Intel annuncia le nuove funzionalità per l'IoT per gli Intel Core, Pentium e Celeron
di

Nel corso dell'Intel Industrial Summit 2020, la società ha annunciato le nuove feature legate al mondo dell'Internet of Things e nello specifico correlate ai processori Intel Core di undicesima generazione, oltre che degli Intel Atom Serie x6000E ed i Pentium e Celeron Serie N ed I.

Sono anche state svelate, al contempo le nuove funzionalità d'intelligenza artificiale, ma anche di sicurezza funzionale e di calcolo in tempo reale.

Intel ha sottolineato che negli ultimi anni ha collaborato con vari produttori nel campo dell'edge computing, un mercato che raggiungerà i 65 miliardi di Dollari di fatturato entro il 2024. I processori Core di undicesima generazione hanno garantito ottime prestazioni in vari casi: dal settore industriale dove sono stati utilizzati per la robotica e per le interfacce uomo-macchina alle smart city, senza dimenticare la sanità ed il comparto retail.

Gli Intel Atom Serie x6000E ed Intel Pentium e Celeron Serie N e J, invece, sono stati usati in altri ambiti: dai trasporti all'alberghiero, senza dimenticare l'industriale (per il controllo della sicurezza) e la sanità.

Ma perchè si tratta di un settore importante? L'ha spiegato John Healt, vice president di Intel per l'IoT: "per il 2023, fino al 70% delle imprese elaborerà dati all’edge . I processori Intel Core di undicesima generazione, Intel Atom Serie x6000E e Intel Pentium e Celeron Serie N e J rappresentano per noi il più significativo balzo in avanti mai fatto in termini di potenziamento dell’IoT e portano funzioni che vanno a rispondere alle attuali esigenze dei nostri clienti, ponendo al contempo le basi per nuovi avanzamenti dell’AI e del 5G” si legge nell'editoriale.

Quanto è interessante?
2