Intel ARC Alchemist, la scheda video top di gamma sfiderà la RTX 3070?

Intel ARC Alchemist, la scheda video top di gamma sfiderà la RTX 3070?
di

Annunciate una manciata di ore prima dell'Architecture Day 2021, le schede video Intel ARC mirano a mettere in discussione l'attuale gerarchia sul mercato delle schede video. Le nuove GPU Intel vanteranno anche un hardware dedicato per Ray Tracing e Super Sampling.

Appena qualche giorno fa abbiamo provato a fare chiarezza sulle differenze fra la tecnologia annunciata da Intel, XeSS, e le proposte concorrenti NVIDIA DLSS e FidelityFX Super Resolution.

L'argomento di oggi è però il paragone fra la potenza della scheda top di gamma della linea Intel ARC Alchemist e le rivali attualmente sul mercato. Attesa per il primo trimestre 2022, la top di gamma di Intel, stando alle precedenti indiscrezioni e a quanto dichiarato dalla fonte, dovrebbe mirare a competere con la RTX 3070 e, per estensione, con la Radeon RX 6700XT.

Iniziando dal numero di Core, superiore alla rivale di AMD ma inferiore rispetto al chip GA104 dell'alternativa NVIDIA. Le unità dedicate al Ray Tracing sono di numero inferiore, ma attualmente non conosciamo appieno l'implementazione di Intel, pertanto è impossibile prevederne la potenza unitaria.

Naturalmente un'enorme vantaggio rispetto ad AMD risiede nella presenza di motori di accelerazione, le cosiddette unità XMX, che consentiranno di sfruttare modelli di IA per dare vita alla tecnologia XeSS.

Gli analisti prevedono l'integrazione di una piccola cache di gioco, mentre il taglio di memoria dovrebbe arrivare fino a 16GB GDDR6 su bus a 256bit, il doppio sia della 6700XT che della 3070 Ti.

Sulla base delle ipotesi già elaborate e sul vociferato nodo a 6 nanometri, si prevede che la nuova scheda video di fascia medio-alta di Intel possa sfoderare un potenziale di calcolo di circa 16 TeraFlop, anche se si tratta di un dato che aiuta a comprenderne le performance solo in maniera relativa. Tutti i dati a disposizione indicherebbero una capacità complessiva comunque superiore a entrambe le alternative, dunque la GPU GA104 di NVIDIA e la Navi 22 di AMD.

Resta da vedere, in ogni caso, quanto di ciò che è stato ipotizzato verrà confermato, ma anche il livello di ottimizzazione che Intel sarà in grado di offrire al pubblico in questa sua nuova e affascinante avventura.

FONTE: WCCFTECH
Quanto è interessante?
1