Intel Arc, un dettaglio inaspettato: non avranno un clock "base", ma un "graphics clock"

Intel Arc, un dettaglio inaspettato: non avranno un clock 'base', ma un 'graphics clock'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre pare che le GPU Intel Arc 7 supereranno le NVIDIA 3070 Ti e le RX 6700XT di AMD, scopriamo oggi una novità piuttosto particolare delle nuove schede grafiche di Intel. A quanto pare, infatti, queste ultime non hanno una frequenza di clock predefinita al pari delle rivali del Team Verde e del Team Rosso.

La notizia è stata data dall'ingegnere di Intel Tom Peterson, che ha spiegato al canale YouTube HotHardware che le GPU Intel Arc considerano la frequenza di clock in maniera diversa dalla concorrenza, ovvero da NVIDIA e AMD. Per chi non lo sapesse, le due aziende che finora hanno dominato il mercato delle schede video hanno sempre utilizzato una frequenza di clock "base" per le proprie GPU, che può essere alzata o (molto più raramente) abbassata a seconda delle necessità dell'utente.

Nel caso delle schede grafiche Intel, invece, le cose dovrebbero stare diversamente. Infatti, le GPU Intel Arc usano un boosting diverso dalle rivali, che permette alle GPU di "spingere" la propria frequenza di clock in maniera dinamica in modo da risultare la più elevata possibile senza compromettere la durabilità della scheda o da causare problemi di sistema.

In particolare, la frequenza di clock è calcolata dinamicamente dalla GPU tenendo sotto controllo diversi fattori, quali l'impiego della scheda fatto dall'utente, la temperatura interna del PC e la disponibilità di potenza in entrata: sulla base di questi dati, la GPU regola il suo clock in modo da non surriscaldare il PC e da non richiedere troppa potenza in entrata, evitando di creare problemi all'alimentatore del dispositivo.

Per questo, Intel non fornisce una frequenza "base" di clock come NVIDIA e AMD, ma pubblica un dato noto come "graphics clock", che non è altro che una stima del valore medio di clock della GPU in condizioni particolarmente dure in termini termici e di disponibilità energetica. Peterson, comunque, ha spiegato che la frequenza della GPU dovrebbe tranquillamente superare i 2 GHz in caso di giochi che non richiedono alte prestazioni, come Counter Strike: Global Offensive, abbassandosi solo nel caso di applicazioni particolarmente complesse e pesanti per la GPU.

Quanto è interessante?
1