Intel fornisce altre info sul co-processore Xeon Phi a 72 core

di

Intel ha partecipato, insieme ad AMD e NVIDIA, alla SC15 Supercomputer Conference tenutasi ad Austin, in Texas. Ed è proprio qui che il colosso ha parlato degli sviluppi sul suo Scalable System Framework (Intel SSF) per l’High Performance Computing (HPC). In più, ha parlato dei prossimi Xeon Phi.

I co-processori Xeon Phi di seconda generazione, nome in codice Knights Landing, sono in pre-production testing e gli ingegneri Intel si stanno assicurando che tutto funzioni a dovere quando utilizzati in svariati supercomputer, inclusi Los Alamos (Trinity), NERSC (Cori) e CEA in Francia. Ci aspettiamo che circa 50 sistemi faranno utilizzo di questa soluzione non appena verrà lanciata.
Knights Landing gode di 72 core prodotti a 14 nm. Questo chip fornirà prestazioni di picco a doppia precisione di più di 3 TFLOPs, mentre la potenza a singola precisione supera gli 8 TFLOPs. Nel package sono inclusi 16GB di memoria MCDRAM, che forniscono cinque volte il bandwidth delle DDR4.

Knights Landing è la chiara dimostrazione che Intel vuole procedere in avanti con un passo significativo soprattutto lato performance.

Quanto è interessante?
0
Intel fornisce altre info sul co-processore Xeon Phi a 72 core