Intel, forte calo nel Q2 2022: pesano minore domanda e competitor agguerriti

Intel, forte calo nel Q2 2022: pesano minore domanda e competitor agguerriti
di

Con il mercato in forte contrazione e la sola Apple a sorridere nel Q2 2022 in campo smartphone, cosa ne è stato del settore tech e, in particolare, dell'hardware?

Intel ha mostrato i suoi risultati finanziari per il secondo trimestre solo da qualche giorno, svelando un calo impressionante rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Si parla, infatti, di 7,7 miliardi di dollari di entrate e 1,1 miliardi di utile, rispettivamente giù del 25% e del 73% solo per la divisione Client. In generale per Intel Corporation, invece, secondo quanto riportato da WCCFTech, il calo è stato rispettivamente del 22% e 109%, includendo oltre al mercato consumer anche data center e settore business.

Questo calo è da attribuire principalmente a una riduzione della domanda. Come spiega il CEO Pat Gelsinger, "alcuni dei nostri maggiori clienti stanno riducendo le scorte di magazzino a un livello mai visto nell'ultimo decennio" e "i nostri risultati del Q2 dimostrano che stiamo spedendo al di sotto della domanda".

Stando alle stime di Intel, il mercato globale dei PC dovrebbe contrarsi del 10% nel corso dell'anno dopo l'exploit del 2020 e del 2021 in cui, in piena pandemia, c'è stata una forte spinta verso la generale informatizzazione dei servizi e degli utenti.

Esulando dai risultati finanziari, ricordiamo che solo nelle ultime ore è emersa in rete la possibile finestra di lancio delle GPU desktop Intel ARC ed è davvero vicinissima.

FONTE: pcmag
Quanto è interessante?
1