Intel ha intenzione di bloccare l'overclocking dei processori Skylake non-K

di

Nei mesi scorsi abbiamo appreso del fatto che i produttori di motherboard avevano trovato degli escamotage per editare i propri BIOS e rendere possibile l'overclocking delle CPU Intel Skylake non appartenenti alla serie K. Ovviamente questa pratica non è mai stata ufficialmente supporta da Intel, che sembra adesso contrastare la scelta dei partner.

Il colosso dei microprocessori vuole infatti bloccare la modificare del base clock (BCLK) dei suddetti modelli, limitando alcune impostazioni del BIOS. Overclockare un processore non-K ha portato benefici in termini di prestazioni, ma anche numerosi malus: incrementare il BCLK ha infatti causato, per alcuni utenti, letture errate delle temperature e fallimenti di alcuni set di istruzioni. Sappiamo inoltre che questa modalità di overclocking disabilita la scheda video integrata. Intel ha intenzione di rilasciare un nuovo aggiornamento BIOS che renda impossibile overclockare un processore che non ha il moltiplicatore sbloccato. Quando venimmo a sapere di tutto ciò fu un vero stupore, soprattutto se consideriamo che la news fece il giro del mondo corredata da risultati incoraggianti - ovvero che mostravano una CPU non-K portata a 5GHz esclusivamente aumentando il base clock. Non sappiamo ancora quando questo BIOS sarà ufficialmente rilasciato, ed in realtà Intel non ha diramato alcuna conferma ufficiale. Ad ogni modo c'era sicuramente da aspettarselo, prima o poi. Attendiamo sviluppi, rimanete sintonizzati per saperne di più su questa interessante questione.

Quanto è interessante?
0