Intel in Italia, c'è la candidatura del Veneto. Zaia: "operazione da 3500 posti di lavoro"

Intel in Italia, c'è la candidatura del Veneto. Zaia: 'operazione da 3500 posti di lavoro'
di

A pochi mesi dall’annuncio dell’investimento da oltre 33 miliardi di Euro di Intel in Europa, il Governatore del Veneto Luca Zaia ha fatto il punto sullo stato dei lavori per la procedura che dovrebbe portare alla nascita della prima fabbrica del colosso dei chip nel nostro paese.

Intervenendo all’assemblea di Confindustria Verona, Zaia ha confermato la candidatura della sua regione e la giunta sta lavorando da oltre un anno. I lavori, che sarebbero ad “una fase cruciale”, ancora non sono ultimati e lo stesso Zaia ha invitato tutti alla calma spiegando che “la partita si andrà a definire nel corso dei prossimi mesi”.

L’area individuata dal Veneto per far nascere lo stabilimento di Intel sarebbe quella di Vigasio, proprio in provincia di Verona. “Si tratta del più grande progetto di capitali che arrivano dall’estero realizzato non solo sul territorio, ma in Italia. Siamo davanti a una provincia strepitosa, sia come territorio che come risorse umane e imprese” ha affermato Zaia che ha anche aggiunto come questa operazione da 10 miliardi di Euro sia destinata a creare 3500 posti di lavoro subito.

Le operazioni sono state avviate dal Governo Draghi, ed il Governatore ha invitato il nuovo esecutivo a “chiudere velocemente”, facendo “un passo in più”.

Parlando del progetto di Intel per il Veneto, Zaia ha osservato che “noi non abbiamo solo l’area che servirà a Intel ma crediamo che lì intorno possiamo dare spazio alle startup e alle altre società innovative del mondo digitale per creare una Silicon Valley non solo veneta e italiana ma europea. Se si insedierà Intel avremo i riflettori del mondo puntati. I compiti per casa sono molti, a livello nazionale e regionale, e noi siamo pronti”.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
3