Intel lancia nuovi toolkit oneAPI 2022: introdotte tantissime novità per sviluppatori

Intel lancia nuovi toolkit oneAPI 2022: introdotte tantissime novità per sviluppatori
di

Intel ha lanciato oggi i nuovi toolkit oneAPI 2022, rinnovati e migliorati per espandere le capacità di lavorare su diverse architetture a tutti gli sviluppatori. Si tratta di strumenti necessari per applicazioni efficienti e soluzioni ad alte prestazioni: ecco quali sono le novità introdotte dal gigante statunitense.

Tra le nuove funzionalità troviamo innanzitutto il primo compilatore unificato al mondo che implementa C++, SYCL e Fortran, Python data parallel per CPU e GPU, modellazione e ottimizzazione delle prestazioni dell'acceleratore avanzato e accelerazione delle prestazioni per carichi di lavoro di visualizzazione di ray tracing e AI. Inoltre, il modello di oneAPI fornisce agli sviluppatori tutti gli strumenti per migliorare produttività e velocità di sviluppo con la realizzazione di applicazioni su molteplici architetture allo stesso tempo.

I nuovissimi toolkit Intel oneAPI 2022 si presentano con un set completo di strumenti avanzati tra cui compilatori, librerie, framework pre-ottimizzati, analizzatori e debugger. In un anno sono state aggiunte oltre 900 nuove funzionalità, tutte immediatamente disponibili per il download e utilizzo gratuito anche su Intel DevCloud.

Tra le novità chiave troviamo poi il supporto hardware a CPU Intel Core di 12a generazione con AVX-VNNI, Intel Xeon Sapphire Rapids con Intel AMX e le prossime GPU Xe per client e data center. Le prestazioni del framework di deep learning sono accelerate fino a 10 volte rispetto alle versioni precedenti, e troviamo anche il nuovo Intel Neural Compressor per ottenere maggiori prestazioni di inferenza attraverso tecniche di ottimizzazione post-allenamento su molteplici framework di deep learning.

Infine, si segnalano il display flame graph Intel VTune Profiler che aiuta a migliorare la capacità di visualizzare gli hotspot di prestazioni, e nuove funzionalità per ray tracing avanzato tra cui la telemetria a cono, il denoising delle funzionalità ausiliarie e il supporto FP16, pronte a migliorare i tempi di rendering e le prestazioni complessive.

Greg Lavender, CTO di Intel, ha dichiarato: “Sono impressionato dalla portata degli oltre 900 miglioramenti tecnici che il team oneAPI software engineering ha realizzato per accelerare i tempi di sviluppo e le prestazioni dei carichi di lavoro nelle CPU e GPU client e server di Intel. La ricca gamma di tecnologie oneAPI è conforme ai più importanti standard di settore, con importanti innovazioni tecniche che consentono agli sviluppatori di ottenere le migliori prestazioni di run-time possibili dal cloud all’edge. Il supporto di molteplici lingue e l’accelerazione delle prestazioni cross-architecture sono disponibili oggi nella release 2022 di oneAPI per accrescere ulteriormente la produttività dei programmatori sulle piattaforme Intel”.

Nel mentre, il CEO di Intel si è detto convinto che la carenza di chip durerà fino al 2023.

FONTE: Intel
Quanto è interessante?
1