Intel, in ritardo i chip a 7nm: il lancio è ora previsto nel 2022

Intel, in ritardo i chip a 7nm: il lancio è ora previsto nel 2022
di

Intel ha confermato i ritardi di sviluppo dei chip basati sul processo produttivo a 7nm, che peseranno in maniera importante anche sull'arrivo sul mercato che è ora previsto almeno ad inizio 2022. Si tratta di uno spostamento di circa sei mesi rispetto alla tabella di marcia originale.

La notizia è stata confermata nel corso della conference call in cui sono stati annunciati i risultati finanziari del secondo trimestre del 2020, in cui Intel ha affermato che "i tempi di rilascio dei prodotti CPU basati sul processo produttivo a 7nm dell'azienda sono in ritardo di circa sei mesi rispetto alle aspettative precedenti".

Nella call però non sono giunte solo brutte notizie: Intel infatti ha confermato anche che è sulla buona strada per lanciare i chip Tiger Lake di undicesima generazione basati sul processore a 10nm di terza generazione per i portatili, mentre entro la fine dell'anno dovrebbe arrivare la prima CPU Ice Lake a 10nm per i server.

Complessivamente, l'amministratore delegato Bob Swan si è detto soddisfatto per i risultati finanziari conseguiti della sua azienda, che ha riportato un aumento delle entrate del 34% grazie alle divisioni cloud, notebook, memorie e PC, oltre che 5G. A pesare però è l'annuncio sui processori a 7nm, che potrebbe rappresentare un problema non di poco conto per l'azienda.

Di recente Intel ha presentato Thunderbolt 4, il nuovo standard di connettività che introduce un'ampia gamma di novità.

FONTE: tHE veRGE
Quanto è interessante?
2