Intel: i test sul nodo Intel 4 sono un successo, produzione di massa entro fine 2022

Intel: i test sul nodo Intel 4 sono un successo, produzione di massa entro fine 2022
di

Dopo aver scoperto come sta andando la produzione di chip Intel al WMF di Rimini, arriva oggi un'altra gradita conferma per il chipmaker americano. A quanto pare infatti, i lavori sul nodo Intel 4 starebbero procedendo in modo molto spedito, poiché la produzione di massa dei chip a 7 nm di Intel dovrebbe iniziare nella seconda metà del 2022.

A riportare la notizia è il portale DigiTimes, che spiega che alcune fonti interne ad Intel avrebbero fatto trapelare che la volume production del nodo Intel 4 a 7 nm potrebbe essere raggiunta molto presto, nel corso della seconda metà del 2022. Già un mese fa, nel corso dell'IEEE VLSI Symposium, in effetti, Intel si era dimostrata piuttosto ottimista circa l'andamento dei test sul suo nuovo nodo produttivo.

A quanto pare, i chip prodotti con il nodo Intel 4 sarebbero il 20% più veloci e il 40% più efficienti di quelli di attuale generazione (in riferimento probabilmente ai chip Intel di dodicesima o di tredicesima generazione). Inoltre, il nuovo nodo del colosso di Santa Clara dovrebbe raddoppiare la densità dei transistor sul singolo chip.

Si tratta di una serie di notizie decisamente positiva, soprattutto perché storicamente Intel ha avuto diversi problemi con la messa in produzione dei suoi nodi degli ultimi anni: per esempio, la compagnia ha dovuto utilizzare molto più a lungo del previsto il suo processo a 14 nm, dal momento che quello a 10 nm ha subito ingenti ritardi e si è verificato essere anche soggetto a diversi problemi nelle catene di montaggio.

Il report di DigiTimes è ottimo anche per un altro ordine di fattori: esso infatti conferma l'uscita delle CPU Meteor Lake e Granite Rapids, rispettivamente gli Intel Core di quattordicesima generazione e i nuovi processori della linea Xeon, che dovrebbero arrivare tra fine 2023 e inizio 2024 e che dovrebbero essere realizzati proprio con il nodo Intel 4.

In particolare, gli Intel Core di quattordicesima generazione potrebbero essere una piccola rivoluzione nel settore dei processori: infatti, le CPU Meteor Lake saranno le prime ad usare un Neural Engine e, soprattutto, dovrebbero anche essere il primo esempio di processore con architettura a chiplet per il mercato di massa.

Quanto è interessante?
1