Intelligenza artificiale al lavoro per completare una sinfonia non finita di Beethoven

Intelligenza artificiale al lavoro per completare una sinfonia non finita di Beethoven
di

L'intelligenza artificiale continua ad essere sfruttata nei più svariati campi. Ultimamente, infatti, verrà utilizzata per completare una famosissima composizione di Ludwig van Beethoven. Quando il compositore morì nel 1827, lasciò alcuni frammenti musicali di quella che sarebbe stata la sua decima sinfonia.

Così, un gruppo di musicologi e programmatori è al lavoro per sviluppare un'intelligenza artificiale capace di completare la composizione non terminata. Per addestrare l'IA, il team sta utilizzando le opere di Beethoven finite, versioni precedenti di quelle composizioni e opere di compositori che hanno influenzato l'uomo.

"Prendi un particolare lavoro di Beethoven, uno per il quale esistono ancora bozze estese, come la Sinfonia n. 3", afferma alla conduttrice tedesca Deutshe Welle la collaboratrice del progetto Christine Siegert, che dirige l'Archivio Beethoven a Bonn. "Se fai ascoltare al computer sia gli schizzi sia il prodotto finale, può capire come lavorava Beethoven."

Dopo che l'intelligenza artificiale avrà finito di scrivere la musica, un'orchestra sinfonica completa si esibirà dal vivo nella città natale del compositore a Bonn, in Germania ad aprile. La squadra dietro questo incredibile lavoro ha ancora molta strada da percorrere prima di allora, afferma il compositore e musicologo britannico Barry Cooper.

"Ho ascoltato un breve estratto che è stato creato", afferma Cooper all'Agence France Presse (tra le agenzie di stampa più importanti e autorevoli al mondo). "Non sembrava lontanamente una ricostruzione convincente di ciò che Beethoven intendeva. Vi sono, tuttavia, margini di miglioramento con ulteriori lavori."

Per rimanere in tema: recentemente, un'IA è stata utilizzata anche per risolvere un problema che attanagliava il famosissimo fisico Isaac Newton.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
3