Intelligenza artificiale esamina 200.000 galassie. Ecco cosa ha scoperto

Intelligenza artificiale esamina 200.000 galassie. Ecco cosa ha scoperto
di

Un gruppo di astronomi guidato da Lingyu Wang, del Netherlands Institute for Space Research, ha utilizzato l'intelligenza artificiale per studiare 200.000 galassie. Lo studio ha confermato che quando due di questi ammassi si fondono insieme la nascita di nuove stelle aumenta esponenzialmente.

Questa è la primissima volta che l'intelligenza artificiale viene impiegata in uno studio sulla fusione di galassie. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista europea Astronomy & Astrophysics oggi, 21 ottobre 2019.

L'universo contiene centinaia di miliardi di galassie, tutte diverse per forme e dimensioni. Queste, a loro volta, contengono un numero enorme di stelle, e gli astronomi si chiedono da tantissimo tempo: come si sono formati tutti questi corpi celesti?

Secondo un'ipotesi, quando due galassie si fondono (non è una cosa rara, anche alla Via Lattea è capitato) il loro scontro genera terreno fertile per la nascita di tantissime nuove stelle.

Come confermare una teoria del genere senza aspettare miliardi di anni? Proprio mediante l'uso dell'intelligenza artificiale. Il gruppo di astronomi guidato da Wang è riuscito nell'impresa dopo aver fatto analizzare ad un algoritmo di apprendimento automatico ben 200.000 galassie.

"L'intelligenza artificiale svolgerà un ruolo sempre più importante nel nostro campo", afferma Wang. "Ma dobbiamo tenere presente che questo potere è limitato a come viene addestrato. Se gli forniamo una definizione errata, allora non farà il suo lavoro correttamente."

Una dimostrazione palese che l'intelligenza artificiale sta prendendo sempre più piede in - quasi - ogni settore.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
11