Ecco l'intelligenza artificiale in grado di predire la morte delle persone

Ecco l'intelligenza artificiale in grado di predire la morte delle persone
di

I professori dell'Università di Notthingham ritengono che la loro intelligenza artificiale, ed il deep learning, possano predire la morte delle persone. Il tutto è possibile grazie ad uno studio che ha coinvolto oltre mezzo milione di persone con età compresa tra i 40 ed i 69 anni.

Un team di medici e scienziati hanno elaborato i dati sanitari per sviluppare e testare un algoritmo basato sul deep learning che può predire il rischio di morte precoce a causa di malattie croniche. Durante i test hanno scoperto che il loro sistema d'intelligenza artificiale non solo era "molto preciso nelle previsioni", ma che "ha funzionato meglio dell'attuale approccio adottato da esperti umani".

Lo studio è stato pubblicato da PLOS One e riferisce che i dottori e scienziati hanno utilizzato i dati sanitari da persone che hanno scelto di partecipare allo studio tra il 2006 e 2010 fino al 2016, presso la Biobanca Britannica, una risorsa nazionale primaria per la ricerca sanitaria nel Regno Unito, che migliora la prevenzione, la diagnosi ed il trattamento di una vasta gamma di malattie gravi e potenzialmente letali tra cui cancro, malattie cardiache, ictus, diabete, artrite, osteoporosi, disturbi agli occhi, depressione e forme di demenza.

Le 500.000 persone sono state sottoposte a varie analisi ed hanno fornito campioni di urina, sangue e saliva, oltre che informazioni dettagliate su se stessi.

Uno degli assistenti dei professori che hanno coordinato tale studio ha affermato che questo ha portato a dei notevoli passi in avanti per la prevenzione e la lotta contro le malattie gravi. Il sistema sviluppato dal team utilizza dei computer per creare nuovi modelli di previsione del rischio che tengono conto di una vasta gamma di fattori demografici, biometrici, clinici ed anche dello stile di vita di ogni persona, compreso il consumo giornaliero di frutta, carne e verdura.

Per migliorare l'IA è anche stato utilizzato il registro di morte dello stato, quello del cancro e le statistiche relative agli episodi ospedalieri. "Abbiamo riscontrato che gli algoritmi creati dalla macchina erano significativamente più precisi nel predire la morte rispetto ai modelli di protezione standard sviluppati da esperti umani" afferma uno dei coordinatori dello studio.

A livello tecnico, sono stati utilizzati modelli d'intelligenza artificiale e machine learning, che si riveleranno fondamentali anche in campo medico e nell'analisi dei dati diagnostici.

La notizia arriva nella stessa settimana in cui ha debuttato in Italia l'elettrocardiogramma su Apple Watch 4.

FONTE: fudzilla
Quanto è interessante?
5