di

L'intelligenza artificiale continua a stupire. Una rete di reti neurali, infatti, è riuscita a progettare dei nuovi livelli per il videogioco originale della popolare serie Doom.

La tecnica potrebbe aprire le porte ad una vera e propria rivoluzione per il mondo videoludico, consentendo alle software house di affidarsi all'IA per creare videogiochi in maniera più rapida e soprattutto utilizzando una quantità significativamente inferiore di denaro.

L'intelligenza artificiale è stata addestrata a creare nuovi livelli dopo aver visto quelli progettati dall'uomo sull'FPS. E' chiaro che per Doom il tutto è risultato essere significativamente più semplice in quanto sul web sono presenti molti livelli aggiuntivi, alcuni dei quali creati dai giocatori e che vanno ad aggiungersi a quelli ufficiali.

Il titolo, infatti, rappresenta a tutti gli effetti una pietra miliare nel mercato.

Il tutto è stato possibile grazie ad una ricerca effettuata dal Politecnico di Milano, i quali si sono avvalsi di una tecnica di deep learning nota come generative adversarial network (Gan).

Il funzionamento però è molto complesso in quanto due reti neurali, una nota come generatore ed una come discriminante, sono state messe in contrapposizione, con la prima che ha tentato di "ingannare" la seconda.

I ricercatori, in totale, hanno utilizzato i dati di oltre 1.000 livelli tra i 9.000 creati dalla community di gioco. In totale, i 10.000 livelli sono stati usati per addestrare l'intelligenza artificiale.

A questo punto, sono state generate una serie di immagini di ogni livello per mostrare all'IA l'area percorribile, i muri, l'altezza del pavimento, gli oggetti e la segmentazione della stanza. Sono anche state fornite informazioni descrittive del livello, incluse le dimensioni, la lunghezza del perimetro ed il numero di stanze.

Per completare il tutto sono state necessarie 36.000 iterazioni, e solo allora le reti neurali hanno generato livelli giocabili.

Ovviamente soddisfatto il ricercatore, Edoardo Giacomello. Un approccio simile è stato utilizzato dall'Università della California per creare nuovi livelli per Super Mario, altra pietra miliare.

FONTE: BBC
Quanto è interessante?
7