L'intelligenza artificiale scrive molto bene le fake news e le persone ci credono

L'intelligenza artificiale scrive molto bene le fake news e le persone ci credono
di

Come ben sappiamo le false informazioni e le fake news esistono davvero da tanto tempo (così come vi abbiamo anche raccontato). Tuttavia, con l'avanzare della tecnologia sembra proprio che il problema andrà solamente a peggiorare... pensate, infatti, che l'intelligenza artificiale è in grado di creare fake news altamente realistiche.

Un rapporto del Center for Security and Emerging Technology (CSET) suggerisce che è possibile che gli utenti di Internet vengano presi in giro proprio da questo tipo di informazione. Per capire se fosse possibile, gli esperti hanno utilizzato OpenAI GPT-3, un'intelligenza artificiale disponibile gratuitamente che può generare testo in base agli input degli umani.

Il funzionamento dell'IA è molto semplice, dopo che vengono inseriti gli input umani può continuare a scrivere automaticamente o sotto controllo umano. Con pochissimo coinvolgimento da parte dell'utente, GPT-3 ha generato piccole righe di testo che sono apparse notevolmente convincenti, soprattutto quando si discuteva contro il cambiamento climatico.

Parlando di Greta Thunberg, ad esempio, l'IA ha detto: "lei ovviamente non è una scienziata i suoi pregiudizi non hanno alcuna importanza. Francamente, incarna tutto ciò che è sbagliato nel tentativo di politicizzazione della scienza". L'intelligenza artificiale era persino in grado di riscrivere articoli di notizie con l'obiettivo di cambiare la narrazione utilizzando toni indignati o creati per suscitare reazioni emotive nel lettore.

Come si comportavano queste notizia davanti a un pubblico reale? Per saperlo, gli esperti hanno fatto leggere la notizia a 1.171 americani. GPT-3 è stato in grado di essere convincente il 63% delle volte, indipendentemente dalla posizione politica dei partecipanti. Quando le dichiarazioni avevano lo stesso punto di vista dei partecipanti invece erano valutate con voti più alti, convincendo il 70% di coloro che hanno letto le notizie.

In un altro scenario politico, GPT-3 è stato in grado di cambiare completamente i punti di vista di alcune persone, addirittura del 54%. Secondo i ricercatori un esperto potrebbe utilizzare l'intelligenza artificiale per creare delle vere e proprie campagne di disinformazione (sui social sappiamo quanto sia facile incontrare notizie completamente false).

Insomma, sicuramente si deve fare qualcosa per limitare in futuro il diffondersi di queste notizie.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2