Internet, problemi in vari Paesi: ecco il motivo del 'down globale'

Internet, problemi in vari Paesi: ecco il motivo del 'down globale'
di

Siamo talmente connessi che ormai alcune persone danno quasi per scontato che la rete Internet funzioni sempre. In realtà, l'insieme delle infrastrutture non è perfetto e possono accadere dei "disguidi" in grado di lasciare "a mani vuote" molte persone, non consentendo loro di utilizzare alcuni servizi.

È quanto accaduto nelle ultime ore in svariate parti del mondo, dal Regno Unito agli Stati Uniti d'America, stando anche a quanto riportato da Gizmodo e TechCrunch. L'Italia non sembra essere stata coinvolta, ma il numero di utenti che sono stati al centro di questo inconveniente sembra essere elevato.

In parole povere, per circa mezz'ora, il servizio DNS (Domain Name System) 1.1.1.1 di CloudFlare non ha funzionato e sembra che siano stati coinvolti anche i DNS di Google (8.8.8.8). Volendo spiegare l'importanza di questo servizio nel modo più semplice possibile, esso si occupa di "tradurre" i nomi dei domini dei siti Web (es. everyeye.it) in un indirizzo IP (es. 80.211.21.158). Essenzialmente, questo servizio permette di associare la vostra richiesta di accedere a un portale, effettuata tramite il suo nome, all'effettivo collegamento ad esso.

Capite bene che se questo servizio non funziona possono esserci problemi seri, in quanto, nonostante il server del sito a cui vi state collegando non abbia alcun problema, potreste non riuscire lo stesso ad accedere al portale. Questo senza contare tutti quei servizi che necessitano del servizio DNS per vari motivi. Giusto per farvi un esempio, tra i servizi coinvolti dal "down globale" di poche ore fa troviamo Discord, League of Legends e molti altri.

In ogni caso, Cloudflare è riuscita a risolvere in relativamente breve tempo il problema, dato che in circa 25 minuti tutto è tornato alla normalità. Per fortuna, non si è trattato di un attacco al sistema e, come spiegato da Matthew Prince, CEO di CloudFlare, sul suo profilo Twitter ufficiale e tramite un post pubblicato sul blog ufficiale dell'azienda, tutto è legato a un errore di configurazione, che ha fatto calare il traffico sulla rete di CloudFlare del 50% circa.

FONTE: Gizmodo
Quanto è interessante?
3
Internet, problemi in vari Paesi: ecco il motivo del 'down globale'