Internet a rischio per milioni di iPhone, Android, console, TV e PC da domani: ecco perchè

Internet a rischio per milioni di iPhone, Android, console, TV e PC da domani: ecco perchè
di

Let's Encrypt, uno dei maggiori fornitori di certificati HTTPS, nella giornata di domani 30 Settembre 2021 smetterà di utilizzare un vecchio certificato, che potrebbe mandare offline milioni di dispositivi a livello mondiale.

La notizia era stata riportata già qualche giorno fa da TechCrunch, in un articolo in cui si parlava proprio dell'impatto che potrebbe avere tale scadenza. Sono infatti milioni i siti web che si affidano da Let's Encrypt, come spiegato dal ricercatore Scott Helme in un articolo pubblicato sul proprio sito web. Il certificato interessato, attualmente utilizzato da Let's Encrypt, si chiama IdentTrust DST Root CA X3 e come detto poco sopra scadrà domani 30 Settembre.

Ciò vuol dire che da dopodomani i tanti dispositivi che lo utilizzano potrebbero restare senza connessione ad internet. In termini pratici, la scadenza del certificato farà in modo che che i device interessati non si fidino, e saranno obsoleti per stabilire una connessione internet sicura.

TechCrunch osserva che la stragrande maggioranza degli utenti non hanno da preoccuparsi, ma potenzialmente milioni di prodotti potrebbero essere interessati in quanto non si aggiornano più.

Nel rapporto del ricercatore Scott Helme si legge che sono interessati PC, smartphone Android, iPhone, console, TV e tablet che non vengono aggiornati regolarmente: è il caso di sistemi integrati progettati per non aggiornarsi automaticamente o i cellulari con versioni software obsolete.

Ad essere interessati potrebbero essere i seguenti sistemi operativi e dispositivi:

  • iOS 9 e versioni precedenti
  • macOS o macOS 10.12.0 precedenti al 2016
  • Smartphone e tablet Android con Android Gingerbread 2.3.6 e versioni precedenti
  • PC con Windows XP Service Pack 3 e versioni precedenti
  • BlackBerry 10.3.3 e versioni precedenti
  • PlayStation 3
  • PlayStation 4 con sistema operativo precedente alla release 5.0
  • Nintendo 3DS
  • PC con versioni precedenti alla 16.04 di Ubuntu
  • Versioni precedenti a Mozilla Firefox 50
  • Cyanogen precedente alla versione 10
  • Jolla Sailfish OS precedente alla versione 1.2.16

Se il vostro dispositivo rispetta uno dei requisiti in questione, il consiglio è di verificare l'eventuale disponibilità di aggiornamenti. In caso contrario potreste riscontrare qualche problema e lo stesso ricercatore afferma che "questa scadenza provocherà qualche 'vittima'". Se su Android riscontrate qualche problema con il browser integrato, il consiglio è di installare Firefox.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
8