Invasione dell'Area 51: la Contea valuta incriminazione di Facebook e del creatore

Invasione dell'Area 51: la Contea valuta incriminazione di Facebook e del creatore
di

Oggi, 20 Settembre, è in programma l'invasione dell'Area 51, nonostante l'annullamento degli organizzatori. Come abbiamo avuto modo di raccontarvi, vari appassionati sono già arrivati nelle cittadine limitrofe alla base militare, ma a rischio ci sarebbe anche Facebook e non solo coloro che cercheranno di entrare nella struttura.

Dylan Freher, procuratore distrettuale della Contea di Lincoln, ha infatti affermato che la Corte sta prendendo in considerazione l'idea di muovere delle accuse nei confronti non solo del creatore dell'evento Matty Roberts, ma anche di Facebook.

A riportare la notizia il Las Vegas Review-Journal, secondo cui i possibili capi comprenderebbero la violazione della pace ed una serie di crimini che potrebbero portare ad una multa di 2.000 Dollari e fino ad un anno di reclusione nella contea.

Frehner ha infatti precisato che "cercheremo di perseguire chiunque promuoveva l'attività illegale".

Facebook non ha risposto ad una richiesta di commento, tanto meno il creatore originale che ha trasformato l'evento "Storm Area 51" in un festival musicale, poi annullato.

Il piano originale, sposato da più di 2 milioni di persone sul social network di Mark Zuckerberg, prevedeva l'incursione nella base più segreta del mondo correndo come Naruto "per evitare i proiettili". Del meme hanno beneficiato soprattutto le imprese locali, che hanno registrato un aumento sostanzioso dei turisti, nonostante l'assenza di strutture ricettive.

FONTE: cnet
Quanto è interessante?
5