Si era inviato una foto intima di una cliente, licenziato dipendente di un Apple Store

Si era inviato una foto intima di una cliente, licenziato dipendente di un Apple Store
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un dipendente di un Apple Store a Bakersfield, in California, è stato licenziato in quanto si sarebbe inviato una foto intima presente sull'iPhone di un cliente. La storia è stata raccontata sull'account Facebook da Gloria Fuentes, la persona interessata, che ha pubblicato un riepilogo dettagliato degli eventi.

Tutto ha avuto inizio quando la ragazza si è messa in contatto con l'Apple Store più vicino per riparare il display del suo iPhone.

Prima di consegnare il dispositivo agli addetti però ha cancellato dal dispositivo numerose foto sensibili, ma dal momento che il suo appuntamento è stato anticipato di qualche ora, non è riuscita a portare a termine la procedura.

Il dipendente incriminato a quanto pare le ha chiesto il passcode due volte, dopo di che l'ha informata che il problema sarebbe stato trattato da un dipendente dedicato. Al momento della restituzione del dispositivo però ha trovato nell'applicazione Messaggi un curioso SMS inviato ad un numero non presente in rubrica, riconducibile all'impiegato in questione, che si era inoltrato delle "foto estremamente personali che avevo scattato per il mio ragazzo, con tanto di geolocalizzazione attivata, così sa anche dove vivo".

La Fuentes ha sottolineato che l'immagine in questione era stata scattata circa 12 mesi prima e si trovava all'interno di una libreria di circa 5.000 foto, il che vuol dire che il dipendente Apple ha trascorso molto tempo a sfogliare le fotografie.

Al ritorno nel negozio ha avuto modo di confrontarsi con l'Apple Genius che pur riconoscendo il proprio numero ha negato di essersi inviato la fotografia.

Apple ha commentato la questione al Washington Post, a cui ha precisato di aver licenziato il dipendente dopo un'indagine interna.

Quanto è interessante?
7