iOS 11 è installato sul 65% dei dispositivi Apple a livello mondiale

di
iOS 11 è installato sul 65 per cento dei dispositivi basati sul sistema operativo mobile di Apple attivi a livello mondiale. Lo ha rivelato lo stesso produttore di Cupertino attraverso il sito web per sviluppatori su cui aggiorna periodicamente i dati relativi alla diffusione delle varie build del sistema operativo sui vari dispositivi.

Rispetto allo scorso 5 Dicembre, l'adozione dell'ultima versione del sistema operativo touch è cresciuta di cinque punti percentuali. Il 6 Novembre, invece, iOS 11 era installato sul 52 per cento dei device Apple attivi a livello mondiale.

Il 28 per cento degli utenti continua ad utilizzare iOS 10, mentre le versioni precedenti sono installate su solo il sette percento degli iPhone, iPad ed iPod.

Sin dalle settimane successive al rilascio, l'adozione di iOS 11 è stata leggermente più lenta rispetto ai predecessori. Nel Gennaio 2017, ad esempio, iOS 10 era installato sul 76 per cento dei dispositivi, un dato che conferma questa affermazione.

I motivi per cui è stato registrato questo rallentamento sono molteplici: la prima versione di iOS 11 rilasciata era caratterizzata da bug (alcuni dei quali anche piuttosto gravi) che in alcuni casi hanno costretto gli utenti ad effettuare il downgrade. Apple, infatti, è corsa ai ripari e con le versioni successive (la 11.2.1 ed 11.2.2) ha provveduto a correggere molte falle.

iOS 11.2, il secondo major update per iOS 11, invece, ha introdotto il supporto ai caricatori wireless da 7.5W. La prossima settimana, Apple dovrebbe rilasciare iOS 11.2.5, un altro minor update che dovrebbe includere un bug fix per il bug di iMessage che manda in crash l'applicazione.

Con iOS 11.3, invece, il gigante di Cupertino introdurrà un nuovo pannello nel menù Impostazioni, che fornirà agli utenti maggiori informazioni sullo stato di degrado della batteria e, soprattutto, consentirà di disabilitare il sistema che rallenta le prestazioni del dispositivo non appena la batteria raggiunge un determinato livello di degrado.

Anche se l'adozione di iOS 11 è più lenta rispetto a quella del predecessore, però, la situazione relativa alla frammentazione del sistema operativo è radicalmente diversa rispetto ad Android. Basti pensare che solo lo 0,7 per cento dei dispositivi basati sul robottino verde di Google includono Oreo, mentre il 26,3 per cento sono ancora basati su Nougat, rilasciata addirittura nel 2016, ed il 28,6 per cento Marsmhallow, la build del 2015.

Quanto è interessante?
3
iOS 11 è installato sul 65% dei dispositivi Apple a livello mondiale