INFORMAZIONI SCHEDA
di

Con iOS 14 Apple punterà ulteriormente sulla realtà aumentata. A confermarlo alcune indiscrezioni trapelate oggi e pubblicate da TechCrunch, secondo cui nella nuova versione del sistema operativo mobile, il colosso di Cupertino dovrebbe includere un'applicazione dedicata battezzata Gobi.

Il funzionamento non è chiarissimo, ma nelle immagini trapelate si vedono alcuni QR Code che saranno integrati a pieno nell'esperienza in AR, con un design circolare.

Con ogni probabilità si tratterà di un nuovo formato di codici QR, caratterizzati da un logo centrale (come quello di Starbucks o appunto della Apple) che saranno in grado di aprire determinate esperienze. Lampante è l'esempio dei prodotti Apple, che potranno essere posizionati virtualmente su un tavolo o su un'altra superficie per capire se si adatta bene all'ambiente circostante.

Le indicazioni arrivano dal codice sorgente di una versione di iOS 14 che già da qualche settimana è presente sul web, in cui sono stati scovati anche dei riferimenti ad una funzionalità di shopping comparativo. Apple a quanto pare avrebbe stretto una partnership con Starbuks, che dovrebbe fare parte di Gobi per fornire agli utenti promozioni o esperienze multimediali in base alla posizione.

Nel filmato, presente in apertura, vengono anche mostrate le novità in arrivo nell'app Dov'è, che includerà nuovi suoni e vibrazioni per aiutare l'utente a trovare i dispositivi smarriti. Sostanzialmente quindi man mano che ci si avvicinerà l'intensità della vibrazione aumenterà.

Secondo alcune indiscrezioni, iOS 14 potrebbe anche consentire di provare le app senza installarle, ma potrebbe anche segnare il debutto dei widget su iPhone.

Quanto è interessante?
3
iOS 14, Apple punta tutto sulla realtà aumentata: ecco le possibili novità