iOS: l'Enterprise Certificate usato per installare versioni pirata di Spotify e Pokemon Go

iOS: l'Enterprise Certificate usato per installare versioni pirata di Spotify e Pokemon Go
di

L'Enterprise Certificate di Apple sta diventando una vera e propria spina nel fianco per la società americana.

Secondo quanto riportato da Reuters, il programma rivolto alle aziende avrebbe permesso ad alcuni pirati informatici di distribuire versioni hackerate di applicazioni popolari come Spotify, Angry Birds, Pokemon Go e Minecraft, ma nella lista figurerebbero anche altre app.

Le piattaforme di distribuzione di software illeciti come TutuApp, Panda Helper, AppValley e TweakBox avrebbero infatti trovato nell'Enterprise Certificate di Apple un modo per distribuire applicazioni a pagamento in maniera gratuita, consentendo agli utenti di ottenere ad esempio l'accesso a Spotify Premium senza pagare alcun tipo di abbonamento.

Il modus operandi fondamentalmente è lo stesso usato da Google e Facebook per la distribuzione delle applicazioni che consentivano ai due giganti del web di condurre ricerche sul mercato aggirando il sistema di approvazione delle app previsto dall'App Store. In questo caso però si tratta di una violazione grave del diritto d'autore, ed il download di tali versioni rappresenta un problema molto grave per Apple, in quanto non ha alcun modo di monitore la diffusione di tali certificati o di applicazioni hackerate. La società di Cupertino però dalla sua ha che può revocare i certificati in qualsiasi momento, qualora dovesse trovare violazioni o riscontrare usi impropri.

Un portavoce della Mela, parlando con Reuters, ha affermato che "gli sviluppatori che abusano degli Enterprise Certificate violano il Contratto del programma Apple Developer Enterprise e verranno rimossi dal nostro programma per gli sviluppatori. Stiamo continuamente valutando i casi di abuso e siamo pronti a prendere provvedimenti immediati".

Apple ha anche confermato che entro la fine del mese, al fine di prevenire l'uso improprio dei certificati, introdurrà anche per l'Enterprise Certificate l'autenticazione a due fattori.

Sono arrivate reazioni anche da parte degli sviluppatori delle app interessate. Spotify ad esempio si è rifiutata di rilasciare dettagli a riguardo, ma ha citato le modifiche ai termini del contratto introdotte all'inizio del mese.

Rovio, il creatore di Angry Birds, invece ha sottolineato di essere al lavoro con i vari partner per affrontare nel migliore dei modi tali violazioni. Niantic di Pokemon Go invece ha affermato che gli utenti che saranno trovati ad usare app piratate per barare saranno bannati dal gioco.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it