iPhone 14, Apple vuole convincervi a usarlo sotto la pioggia: il brevetto

iPhone 14, Apple vuole convincervi a usarlo sotto la pioggia: il brevetto
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver scoperto la possibile data di uscita di iPhone 14, che dovrebbe essere fissata per il mese di settembre, compare oggi in rete un particolare brevetto per i telefoni Apple di nuova generazione. Pare infatti che la casa di Cupertino avrebbe studiato un sistema per permettere agli utenti di scrivere facilmente anche sotto la pioggia

Avete capito bene: Apple vorrebbe permettervi di usare comodamente il vostro iPhone sotto la pioggia, almeno stando a quanto appare da un brevetto depositato presso lo USPTO (United States Patent and Trademark Office) e intitolato "Modificare il funzionamento di un dispositivo elettronico durante un evento di esposizione all'umidità".

Ovviamente, gli iPhone sono già pensati per sopravvivere sotto la pioggia senza rompersi a causa dell'acqua battente, ma ciò non significa che essi siano stati pensati per essere utilizzati in condizioni avverse. Nello specifico, è piuttosto difficile usare la tastiera sotto la pioggia, e ora pare che Apple voglia risolvere il problema.

L'azienda di Cupertino avrebbe dunque ideato una nuova tecnologia per lo schermo degli iPhone di nuova generazione che permetterebbe di distinguere gli input "falsi" causati dalle gocce d'acqua della pioggia da quelli corretti delle dita dell'utente, in modo da evitare i numerosi typo che si rischiano scrivendo sotto la pioggia battente.

Inoltre, se lo schermo capirà di trovarsi esposto ad un acquazzone i pulsanti digitali diventeranno più grandi, in modo da rendere più semplice il loro utilizzo da parte dell'utente, compensando i disagi causati dal maltempo. Anche la fotocamera del device, poi, dovrebbe avere diversi settaggi già preimpostati per condizioni diverse, distinguendo tra le modalità "asciutto", "bagnato" e "sott'acqua".

Insomma, pare proprio che Apple voglia convincere gli utenti ad utilizzare gli iPhone anche in condizioni in cui questi potrebbero entrare a contatto con l'acqua, bagnarsi o persino essere immersi in un liquido. A proposito del rapporto tra gli iPhone e l'acqua, giusto una settimana fa è comparsa sul web la storia di un iPhone 11 sopravvissuto in un fiume per circa dieci mesi.

FONTE: PhoneArena
Quanto è interessante?
2
iPhone 14, Apple vuole convincervi a usarlo sotto la pioggia: il brevetto