iPhone 7: primo scratch test per la versione Matte Black

di

E’ disponibile solo da oggi nei negozi, ma l’iPhone 7 è già stato sottoposto ad alcuni scratch e bend test. Il modello “prescelto” è quello da 4,7 pollici, mentre la colorazione è la nera opaca e non lucida, che sicuramente farà registrare risultati ben differenti.

Il video che trovate in calce alla news è stato realizzato dal canale YouTube JerryRigeverything, che ha avuto modo di mettere le mani su uno dei primi modelli prodotti dalla Mela, per poi cercare di distruggerlo con chiavi, rasoi ed anche la forza bruta.
L’obiettivo era quello di simulare scenari di uso quotidiano, ad esempio i graffi provocati da un mazzo di chiavi, ma a differenza di quanto successo in passato con il caso Bend Gate, il cellulare appare quanto mai robusto e poco incline ai danni.
Lo schermo ha fatto registrare un punteggio di 6 sulla scala di Mohs, in linea con la maggior parte degli smartphone moderni dotati di rivestimento Gorilla Glass. Interessante anche notare come il rivestimento della fotocamera sia uscito molto bene dal test di resistenza, con solo qualche graffio.
Discorso diverso per il Touch ID: secondo lo youtuber il sensore sarebbe rivestito con del vetro normale e non Zaffiro, che se confermato rappresenterebbe una novità visto che Apple è nota per aver implementato, già con l'iPhone 5s, il vetro zaffiro nel sensore per le impronte digitali. L’affermazione però è tutta da verificare, ma un vetro normale graffiato potrebbe rendere più difficoltosa la lettura delle impronte.
Come l’iPhone 6s dello scorso anno, il nuovo portatile è realizzato in alluminio serie 7000, molto resistente e praticamente impossibile da piegare senza servirsi di macchinari industriali.

Quanto è interessante?
0