iPhone e Galaxy Note: ecco quanto è salito il costo nel tempo

di

Negli ultimi giorni, in particolare dopo la presentazione del nuovo iPhone X, uno degli argomenti più discussi, anche su queste pagine, riguarda il prezzo del top di gamma 2017 di Apple, che in Italia parte da 1189 Euro.

Come evidenziato nel grafico presente in calce, in cui analizziamo gli ultimi dieci anni, ovvero dal lancio del primo iPhone 3G, si tratta di un trend costante, che vede di pari paso i dispositivi della Mela e quello che, almeno se raffrontato al periodo in cui viene presentato iPhone, il principale competitor nella fascia di prezzo, ovvero il Galaxy Note di Samsung.

Il tutto comincia nel 2008, con la presentazione del primo iPhone da parte di Apple, che viene lanciato sul mercato al prezzo (allora record) di 499 Euro, che solo dodici mesi dopo viene superato da iPhone 3GS, distribuito nei negozi a 599 Euro, trenta in più rispetto ad iPhone 4 del 2010, che costa 569 Euro.

La sfida con Samsung comincia nel 2011 ma, contrariamente a quanto creduto da molti, è proprio il Galaxy Note a sfondare il tetto dei 600 Euro, andandosi a posizionare sul mercato a 699 Euro, contro i 659 Euro di iPhone 4s.

Nell’anno successivo assistiamo ad un’inversione di tendenza. Apple lancia iPhone 5, ancora oggi secondo molti uno dei migliori prodotti della lineup, a 729 Euro, mentre Samsung rinnova l’offerta con il Galaxy Note, vendendolo a 699 Euro. Nel 2013, con iPhone 5s e Galaxy Note 3, assistiamo per la prima volta ad un livellamento dei prezzi: entrambi i dispositivi costano 729 Euro.

Il 2014 rappresenta un anno di svolta per Apple, che raddoppia l’offerta iPhone lanciando sul mercato iPhone 6 Plus, a fianco dell’iPhone 6. Il phablet, nel grafico evidenziato dal colore più chiaro, sfonda quota 800 Euro, e viene venduto in Italia ad 839 Euro, marcando un’altra differenza sul mercato e, di fatto, inaugurando una nuova categoria di dispositivi: quella degli smartphone Premium. In confronto, iPhone 6 costa 729 Euro, quindi quanto il predecessore, mentre il Galaxy Note di Samsung si posiziona al “centro” con i suoi 769 Euro.

Nel 2015 la strategia delle due compagnie resta pressoché identica, ma assistiamo all’ennesimo aumento dei prezzi: iPhone 6s Plus viene lanciato ad 889 Euro, iPhone 6s a 779 Euro ed il Galaxy Note ad 879 Euro.

Il 2016 è l’anno dell’iPhone 7, ed iPhone 7 Plus: il primo mantiene il prezzo di 799 Euro, mentre la variante Plus, complice anche la configurazione della fotocamera posteriore con doppia lente, ha un prezzo di partenza di 939 Euro. L’altra faccia della medaglia è rappresentata dal Galaxy Note 7, che viene prima lanciato ad 879 Euro, ma poi ritirato dal mercato a causa dei problemi riscontrati con la batteria.

Arriviamo quindi al 2017-2018, che passerà alla storia come l’anno dei 1000 Euro, ma anche come l’anno in cui Apple cambia (ed amplia) ulteriormente la propria lineup per celebrare i dieci anni del proprio smartphone.

iPhone X, infatti ha un prezzo di partenza di 1189 Euro, mentre l’iPhone 8 Plus resta sotto i 950 Euro (949 Euro, per la precisione), contro gli 838 Euro di iPhone 8. Il Galaxy Note 8, invece, viene venduto a 999 Euro.

Un trend in continuo aumento, che mostra ancora una volta come gli smartphone top di gamma siano diventati sempre meno accessibili dal consumatore medio, diventando di fatto beni di lusso.

Quanto è interessante?
6
iPhone e Galaxy Note: ecco quanto è salito il costo nel tempo