IPTV e pezzotto, vita dura in Italia: arriva il primo blocco dinamico per il calcio

IPTV e pezzotto, vita dura in Italia: arriva il primo blocco dinamico per il calcio
di

Il Tribunale di Milano, a seguito del ricorso presentato dalla Lega Serie B, ha disposto il blocco immediato per 16 indirizzi che trasmettevano in streaming illegale le partite del campionato cadetto 2021/22. Si tratta del primo blocco dinamico in Italia, che arriva a seguito del ricorso presentato dall'organizzatore del torneo.

Il blocco dinamico è rivolto ai provider italiani e riguarda non solo agli indirizzi attuali ma anche quelli di trasmissione che fanno riferimento ai network indicati nella documentazione presentata dai legali della Lega Serie B.

Soddisfatto per l'operazione il presidente della Lega Serie B, Mauro Balata, il quale ha affermato che "è stato riconosciuto il grave danno subito, la necessaria tutela del prodotto e il ruolo dei licenziatari esclusivi. Per questo ringrazio il Tribunale di Milano ma anche i nostri partner televisivi che sono intervenuti ad adiuvandum, costruendo un vero e proprio gioco di squadra funzionale al buon esito del ricorso".

Lo scorso Gennaio, anche la Lega Serie A aveva lanciato una nuova controffensiva contro l'IPTV, puntando i fari sugli utenti e promettendo multe da 2.582 a 25.822 Euro. Le prime multe per l'IPTV sono arrivate lo scorso 21 Maggio, a carico di 900 reseller e 2mila clienti finali sparsi su tutto il territorio italiano.

Quanto è interessante?
4