IPTV e pezzotto, nuova operazione della Finanza durante Euro 2020: multe per gli utenti

IPTV e pezzotto, nuova operazione della Finanza durante Euro 2020: multe per gli utenti
di

La Guardia di Finanza ha annunciato l'operazione "Euro Strike 2020", condotta nel corso di Euro 2020, che ha portato al sequestro di alcune piattaforme online che garantivano la trasmissione abusiva tramite IPTV delle partite dei Campionati Europei di Calcio.

Complessivamente le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 600 risorse web attraverso una serie di nuovi strumenti e tecniche d'indagini che hanno consentito ai Militari di identificare anche i clienti che utilizzavano tali servizi illegali.

L'attività ha avuto origine a seguito della segnalazione della UEFA, che ha portato a conoscenza della Guardia di Finanza il continuo proliferare di portali che favorivano lo streaming illegale delle partite degli Europei.

Nella prima fase la Guardia di Finanza ha proceduto con l'identificazione ed il monitoraggio dei servizi, a partire dalla cerimonia inaugurale della competizione tenuta lo scorso 11 Giugno. In questo lasso di tempo è stato smascherato un sistema di piattaforme di nuova generazione alimentate simultaneamente da numerose sorgenti ubicate in Europa. Successivamente si è passati al tracciamento degli utenti che fruivano dei flussi pirati. Nella giornata di ieri, 17 Giugno 2021, tutti coloro che si provavano a connettere hanno visualizzato un alert che li avvertiva che il sito era stato sottoposto a sequestro e che i loro dati di connessione erano stati archiviati.

Per i responsabili dei servizi pirata può scattare la reclusione da sei mesi a tre anni e la multa fino a 15.493 Euro, mentre gli utenti riceveranno una sanzione amministrativa con importo fino a 1032 Euro.

Di recente uno studio ha certificato come l'IPTV sia un fenomeno molto diffuso in Italia, che conta 662 mila abbonati, nonostante le sanzioni già comminate in passato agli utenti finali.

Sky ha espresso la propria soddisfazione per l'operazione antipirateria ed in una dichiarazione rilasciata ha affermato quanto segue: “Sky esprime soddisfazione per l’operazione antipirateria “Euro Strike 2020” condotta dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura di Napoli. Il susseguirsi di azioni di contrasto sempre più frequenti ed efficaci sono il risultato della stretta collaborazione tra industria e forze dell’ordine, a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno nella lotta ad un fenomeno criminale che danneggia l’intera industria sportiva, dallo sport amatoriale, agli appassionati, fino ai detentori dei diritti e i broadcaster, distruggendo posti di lavoro e creatività”.

Quanto è interessante?
4