Irlanda aderirà alla nuova Global Tax: aliquota minima del 15% per multinazionali

Irlanda aderirà alla nuova Global Tax: aliquota minima del 15% per multinazionali
di

Lostorico accordo sulla tassazione delle multinazionali, raggiunto lo scorso giugno nel contesto del G7 di Londra, finalmente ha convinto anche l’Irlanda: il governo ha confermato nella giornata di ieri, giovedì 07/10/2021, che aderirà all’accordo internazionale per fissare l’aliquota minima al 15%.

Si tratta di un cambiamento importante, seppur apparentemente minimo: allo stato attuale, l’aliquota minima è fissata al 12,5% e ciò giova particolarmente alle grandi società di tutto il mondo, tanto che nella maggior parte dei casi finiscono per creare filiali irlandesi così da godere di tasse ridotte. Con il passaggio al 15%, percentuale fissata nell’accordo quadro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) delineato a luglio, si prevedono dunque entrate notevolmente superiori a quelle viste fino a oggi.

Fermo restando che solamente le aziende con ricavi superiori a 750 milioni di Euro dovranno sottostare all’aliquota minima del 15%, mentre le altre resteranno al 12,5%, l’OCSE ha stimato che la nuova percentuale genererebbe circa 150 miliardi di dollari di entrate fiscali globali all'anno. Ciò interesserà in particolare aziende big tech come le GAFA, ovvero Google, Apple, Facebook e Amazon.

Secondo il ministro delle finanze irlandese Paschal Donohoe, questo accordo “affronterà le sfide fiscali della digitalizzazione” ma manterrà il paese un suolo comunque competitivo e “il migliore della classe quando le multinazionali cercano luoghi di investimento”.

Ora sarà necessario attendere un po’ di tempo prima di vedere l’accordo OCSE in atto: si dovesse rientrare nelle tempistiche ottimali, le disposizioni in questione entrerebbero in vigore nel 2023. Qualcuno potrebbe dire, però, “meglio tardi che mai”.

A proposito di “colpacci” ai danni delle multinazionali, il recente down di Facebook è costato 6 miliardi di Dollari a Mark Zuckerberg.

FONTE: Gov.ie
Quanto è interessante?
3