Sull'isola di spazzatura più grande del mondo c'è la vita: ecco chi sono gli abitanti

Sull'isola di spazzatura più grande del mondo c'è la vita: ecco chi sono gli abitanti
di

La Great Pacific Garbage Patch è un'isola di spazzatura grande come gli Stati Uniti e può essere trovata nell'Oceano Pacifico. Secondo delle stime, l'intera zona contiene all'incirca 79.000 tonnellate di rifiuti di plastica e, in base a quanto riporta un nuovo studio, la vita sta iniziando a prosperare anche in questa "discarica marina".

Nell'isola di spazzatura è possibile trovare numerosi invertebrati oceanici, insieme a molte specie di piante costiere. Anemoni, idroidi e creature simili a gamberetti sono stati trovati su questo ammasso di plastica. L'arrivo di queste "nuove" forme di vita potrebbe sconvolgere un ecosistema già delicato e privo di risorse.

Potrebbe non sembrare, ma l'introduzione di queste creature rappresenta un vero e proprio cambiamento di paradigma della biogeografia marina. Il motivo è presto detto: queste "zattere di spazzatura" potrebbero permettere a molte creature di essere trasportate in nuovi luoghi da colonizzare... creando potenzialmente nuove possibili specie invasive (a proposito, ecco cosa sono le specie invasive e perché sono un problema).

Queste comunità di esseri viventi che vivono sulla Great Pacific Garbage Patch potrebbero arrivare a colonizzare "aree remote, aree protette, isole hawaiane, parchi nazionali, aree marine protette", secondo lo scienziato senior del SERC Greg Ruiz. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Communications e offre nuovi spunti per un potenziale problema futuro.

Intanto una cosa sembra essere certa: le comunità neopelagiche che possono essere trovate sull'isola di spazzatura aumenteranno sempre di più.

Quanto è interessante?
2