ISTAT: a Novembre crolla la produzione industriale in Italia, -19,4% per le auto

ISTAT: a Novembre crolla la produzione industriale in Italia, -19,4% per le auto
di

L'Istat ha diffuso oggi i dati sulla produzione industriale italiana per il mese di Novembre 2018, mandando in allarme analisti di mercato ed investitori. Il conto presentato dall'istituto di statistica è infatti pesantissimo e parla di un calo dell'1,6% rispetto ai dati di Ottobre, e del 2,6% rispetto a Novembre 2017.

A trainare questo profondo rosso è il crollo del settore delle automobili, che a Novembre 2018 riporta un calo del 19,4% su base annua, toccando il minimo dall'Ottobre del 2012. Su base mensile invece si registra un -8,6% se confrontato al dato rilevato ad Ottobre 2018. Tale dato conferma l'andamento di Ottobre, quando l'ISTAT aveva registrato un calo del 14%. Complessivamente, negli ultimi undici mesi dello scorso anno, la produzione di automobili nel nostro paese è calata del 5,1%. A pesare, secondo molti, sarebbe l'attesa degli incentivi ed il cambio dei parametri sull'inquinamento che è avvenuto a Settembre.

Complessivamente, la debolezza della nostra economia potrebbe proseguire anche nei prossimi mesi, ed il rischio recessione non è da escludere del tutto.

Cresce invece il comparto dell'energia, che registra un +1%, mentre variazioni negative si registrano anche nel mercato dei beni intermedi (-2,4%), beni strumentali (-1,7%) e beni di consumo (-0,9%). "Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a novembre 2018 una moderata crescita tendenziale solo per i beni di consumo (+0,7%); diminuzioni rilevanti si osservano, invece, per i beni intermedi (-5,3%), per l’energia (-4,2%) e, in misura più contenuta, per i beni strumentali (-2,0%)" si legge nel rapporto pubblicato sul sito web.

In positivo anche le industrie alimentari, bevande e tabacco (+2,7%), la produzione di prodotti farmaceutici (+1,3%) ed altre industrie manifatturiere, di riparazione ed installazione di macchine (+1,1%). Crolla l'industria del legno, della carta e stampa (-10,4%), l'attività estrattiva (-9,7%) e gli articoli di gomma, materie plastiche e la lavorazione di minerali non metalliferi (-6,7%),

FONTE: Istat
Quanto è interessante?
6

Il caffè di Starbucks a casa tua con le pratiche capsule in vendita su Amazon.it, compatibili con le macchine espresso delle principali marche.