Italia sotto attacco hacker, Mulè: "al Ministero della Difesa 150mila attacchi al giorno"

Italia sotto attacco hacker, Mulè: 'al Ministero della Difesa 150mila attacchi al giorno'
di

Gli attacchi hacker di Killnet ai danni delle istituzioni italiane sono solo la punta di un iceberg. A svelare qualche dettaglio ci ha pensato il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Giorgio Mulè, che è intervenuto ad un evento organizzato da Economy.

Nel corso del suo intervento, Mulè ha spiegato che “quotidianamente soltanto al Ministero della Difesa giungono circa 150.000 attacchi da parte di hacker che cercano di penetrare i nostri sistemi. Di questi soltanto 20-40 necessitano un intervento dedicato dei nostri esperti, il che significa che il nostro sistema ha solide mura laddove il 99,9% di questi attacchi viene respinto direttamente dai firewall”. Insomma, almeno al momento non sembrano esserci grossi motivi di preoccupazione e gli elogi di Killnet alla cybersicurezza italiana hanno evidentemente delle solide fondamenta.

Mulè ha spiegato che l’Agenzia Nazionale sulla Cybersicurezza italiana si è dotata di uno strumento efficace ed agevolmente implementabile, ma “ora l’urgenza è quella di formare le professionalità con le necessarie competenze, oltre il perimetro di sicurezza nazionale”.

Il Sottosegretario ha anche osservato come anche le PMI (che rappresentano il 90% delle aziende italiane) debbano proteggere i loro sistemi: “è questa condizione oggi è talmente critica che da parte mia, dell’Istituzione che rappresento, del Governo e di tutte le forze politiche responsabili, assorbe impegno ed attenzione quasi alla stregua un’ossessione: quella cioè di non farsi trovare impreparati ad essere veramente resilienti rispetto a questa realtà”.

Quanto è interessante?
4