Italia come la Cina: Coronavirus uccide lo smog, soprattutto nel nord

Italia come la Cina: Coronavirus uccide lo smog, soprattutto nel nord
di

Proprio come accaduto in Cina, il Coronavirus ha fatto crollare lo smog nel nord Italia. A confermarlo le immagini del satellite Sentinel 5 del programma europeo Copernicus, gestito dall'ESA. Come vi mostriamo nelle foto presenti dopo il salto, soprattutto nell'ex zona rossa l'inquinamento ha riportato un calo importante.

Un'ulteriore conferma è giunta anche dal ricercatore dell'Università di Washington e della NASA, Santiago Grassò, il quale ha riferito che "in un mese, è stato riportato un importante calo dei livelli di NO2 nell'aria". A pesare sono le misure imposte quasi un mese fa dal Governo in Lombardia, poi estese su tutto il territorio nazionale qualche giorno fa.

Le rilevazioni sono state effettuate dai sensori Tropomi (Tropospheric Monitoring Instrument) montati a bordo del satellite, i quali hanno rilevato un progressivo calo di biossido di azoto, che viene emesso dai combustibili fossili (soprattutto i veicoli a motori e le fabbriche).

Effetto analogo delle restrizioni era stato rilevato ad inizio del mese in Cina, dove molte fabbriche hanno interrotto tutte le attività per contenere l'epidemia. Il presidente Xi Jinping qualche giorno fa ha annunciato che la vittoria contro la pandemia di Covid-19 è vicina e probabilmente nel giro di qualche settimana tutte le operazioni riprenderanno regolarmente. Anche Apple a quanto pare è pronta a riaprire gli store.

Quanto è interessante?
9