In Italia questi uomini di Neanderthal furono uccisi forse dalle iene

In Italia questi uomini di Neanderthal furono uccisi forse dalle iene
di

In una grotta vicino Roma gli archeologi hanno riferito di quella che considerano una "scoperta straordinaria": i resti mineralizzati di nove uomini di Neanderthal con chiari segni di rosicchiamento causati, molto probabilmente, dalle iene.

In particolare, questi resti sono stati trovati nella grotta Guattari vicino alla città costiera di San Felice Circeo, secondo un comunicato preparato dal Ministero della Cultura italiano. I fossili in questione sono: una calotta cranica, dei frammenti di cranio, una mandibola rotta, due denti, tre femori parziali e altri resti sparsi.

Gli individui non vivevano tutti nello stesso periodo: otto dei Neanderthal sono stati datati tra 50.000 e 68.000 anni fa, mentre il campione più antico è stato datato tra 90.000 e 100.000 anni fa. Dario Franceschini, il ministro della Cultura, ha descritto il ritrovamento come "una scoperta straordinaria di cui parlerà tutto il mondo".

Katerina Harvati, una paleoantropologa dell'Università Eberhard Karls di Tubinga (non coinvolta negli scavi), ha dichiarato che si tratta di una scoperta "piuttosto sensazionale". La grotta Guattari è già stata in passato protagonista di grandi scoperte e i nuovi scavi, iniziati nel 2019, hanno portato alla luce una sezione mai esplorata prima.

Secondo gli esperti, la grotta serviva da tana per le iene che vivevano nella zona circa 50.000 anni fa. Gli animali "trascinavano" la loro preda nella tana, utilizzando la grotta come un "rifugio per il cibo". Parlando al Guardian Mario Rolfo, un membro del team e professore di archeologia presso l'Università di Tor Vergata in Italia, ha dichiarato che le iene cacciavano i Neanderthal, "specialmente i più vulnerabili, come gli individui malati o anziani".

Tuttavia, queste creature sono anche animali spazzini ed è probabile che le iene abbiano solamente trasportato i corpi senza vita dei Neanderthal all'interno della grotta.

FONTE: gizmodo
Quanto è interessante?
6