Gli italiani amano sempre più la smart home, e la preferiscono ad una casa più grande

Gli italiani amano sempre più la smart home, e la preferiscono ad una casa più grande
di

Nielsen ha condotto per LG un'interessante indagine in occasione dei 25 anni della presenza di LG nel nostro paese. E' emerso un trend interessante per quanto concerne la smart home: a quanto pare infatti un italiano su due rinuncerebbe ad una casa più grande pur di avere elettrodomestici intelligenti.

La necessità di disporre di device smart in casa è particolarmente evidente tra i più giovani, con una percentuale del 68%, e tra chi vive al Sud (65%). Dietro questo trend c'è la maggiore efficienza (51%), ma anche il comfort (49%) e la semplicità di gestione ed intrattenimento (35%).

Interessante anche notare come sia cambiata la concezione di casa: se fino a 25 anni era la cucina il focolare domestico che riuniva la famiglia attorno a se, oggi il 51% si è spostato in soggiorno. Questo trend è guidato dalla capacità degli elettrodomestici del soggiorno di diventare il centro della casa, come i TV che includono tantissime applicazioni per l'intrattenimento.

L'outsider è invece la camera da letto, che non è più destinata al sonno ed è passata dall'8 al 18%, anche in questo caso grazie a dispositivi come gli speaker audio.

E' cambiata anche la concezione di elettrodomestico: tra smart speaker, aspirapolvere, lavatrici e frigoriferi oggi si concentrano almeno 10 dispositivi elettronici, di cui almeno 3 sono smart. Il Re è il televisore, a cui si aggiunge il computer, gli smart speaker, il condizionatore, la lavatrice ed il frigorifero.

La casa del futuro secondo gli italiani sarà sempre più smart e gli elettrodomestici più importanti se si pensa ai prossimi dieci anni sono il climatizzatore, TV, frigorifero e lavatrice.

Sulla TV gli intervistati concentrano la maggior parte delle aspettative in termini di avanzamento tecnologiche.

Quanto è interessante?
3