Italiani attratti dal Metaverso: tante le paure e rischi, ma c'è chi non sa cos'è

Italiani attratti dal Metaverso: tante le paure e rischi, ma c'è chi non sa cos'è
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una nuova ricerca condotta da Sensemakers si sofferma sul sentiment degli italiani nei confronti del metaverso. Il sondaggio mirava a valutare il livello di conoscenza, le percezioni e le aspettative degli italiani nei confronti di un tema.

E’ emerso che in Italia c’è ancora una conoscenza limitata di cosa sia il metaverso (qui spieghiamo cos’è il metaverso ed i suoi diversi utilizzi ed applicazioni): il 25% degli italiani dichiara di sapere cosa sia, una percentuale che sale al 37% per i giovani con età compresa tra i 18 ed i 24 anni, mentre per quella tra 25 e 34 anni arriva al 33% per poi scendere al 37% per i 55-64% e 13% per gli over 65%.

Interessante anche notare come il 41% degli italiani ne ha semplicemente sentito parlare, mentre un italiano su tre non sa cosa sia il metaverso.

Sensemakers sottolineano che i risultati sono molto polarizzati rispetto alle variabili di genere, ma influiscono anche età e livello di scolarizzazione.

In termini di attrazione, il 62% degli italiani si dichiara interessato dal metaverso, una percentuale che sale all’80% nella fascia d’età 18-24 anni, soprattutto come amplificatore di esperienze in grado di superare i limiti fisici di spazio e tempo. L’80% degli italiani invece lo identifica come una “fuga della realtà”.

Per quanto riguarda i rischi, la stragrande maggioranza ritiene che siano rappresentati dalla “fuga dalla realtà”, ed immagina il metaverso come un “rifugio virtuale” in grado di “sottrarre” tempo ed attenzioni alla vita quotidiana.

Quanto è interessante?
1