Jaguar svela due concept car che strizzano l'occhio al passato e al futuro

di

Jaguar lo aveva promesso, dal 2020 ogni auto in catalogo sarà venduta anche in versione elettrica. Oggi al Salone dell'Auto di Francoforte ha deciso di dare ulteriore forza alla sue svolta green, presentando due concept car che guardano rispettivamente al passato e al futuro del brand: la e-type e la future-type.

La Jaguar e-type si ispira direttamente alla coupé del '61, e infatti le linee sono proprio quelle dal sapore vintage che hanno fatto diventare Jaguar la leggenda che è adesso. Parliamo della E-Type Roadster del 1961, che nella versione presentata al Salone ospita un motore elettrico da 300CV sotto al cofano. A spezzare il look di altri tempi solo il sistema di infotainment touch posizionato nella plancia. Tempi di accelerazione? Da 0 a 100 Km/h in 5.5 secondi. Indubbiamente seducente. Non a caso Enzo Ferrari definì il modello originale "la più bella macchina mai costruita".

Direttamente uscita da Blade Runner (o almeno così sembra) è invece la Future-Type, concept car con cui Jaguar immagina le macchine del 2040. Una concept ovviamente solo virtuale, con una configurazione da 2+1 posti. La visione dietro al progetto è quella di un dopodomani molto vicino, dove le macchine di proprietà saranno un ricordo del passato e il car sharing una solida realtà. Ovviamente si tratta di una macchina degna del titolo di "futuristica" e, in quanto tale, è completamente autonoma e iper-connessa. Con tanto di volante-tablet estraibile.

In galleria le immagini di queste due incredibili vettura. Per ora sono solo un'idea, un domani chi sa.

Quanto è interessante?
3
Macchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & MotoriMacchine & Motori