Jeep denuncia Mahindra per plagio della storica Free Willys

Jeep denuncia Mahindra per plagio della storica Free Willys
di

Jeep ha presentato un reclamo presso l'US International Trade Comission, chiedendo la sospensione della vendita del fuoristrada indiano Mahindra Roxor in quanto secondo i legali rappresenterebbe un plagio della storica Free Willys, e di conseguenza anche della Wrangler.

Nella denuncia, Jeep sottolinea come le forme della Roxor, che ha un costo di poco superiore ai 15.000 Dollari di base, non solo sarebbero identiche a livello di linee squadrate, ma anche in termini di altezza. Secondo Jeep, il tutto rappresenta un plagio bello e buono ai propri fuoristrada.

Mahindra ha iniziato la produzione dei fuoristrada da decenni, ed è stato anche un partner produttivo di Jeep. Dal 1947, infatti, ha iniziato a costruire le Jeep Willys su licenza per il mercato a cui si rivolge, quello indiano.

La scelta di presentare la denuncia, quindi, appare strategica piuttosto che commerciale, dal momento che proprio un anno fa il marchio di indiano ha aperto il proprio quartier generale in Michigan, il che è stato visto come un affronto dal marchio di FCA.

Mahindra, infatti, ha annunciato le proprie intenzioni di investire 600 milioni di Euro e dare lavoro a 670 persone, per la costruzione della Roxor, che potrebbe infastidire Jeep in un segmento di mercato dominato dal marchio.

Da parte degli indiani non è arrivata alcuna risposta all'inaspettata denuncia, che chiede il ritiro dal mercato della Roxor.

Quanto è interessante?
4