Jeff Bezos: Amazon pronta a rivoluzionare le leggi sul riconoscimento facciale

Jeff Bezos: Amazon pronta a rivoluzionare le leggi sul riconoscimento facciale
di

L'amministratore delegato di Amazon, Jeff Bezos, parlando con Recode ha affermato che spera che il Congresso accolga l'offerta presentata dalla sua società di scrivere delle leggi sul riconoscimento facciale. Una scelta non casuale, dal momento che di recente il colosso degli e-commerce è stato al centro di qualche polemica.

Soprattutto negli USA, infatti, si è a lungo parlato della collaborazione tra Amazon e gli organi di polizia. In particolare, il sistema della compagnia di Seattle è stato accusato di razzismo.

Bezos ha affermato che "il nostro team di politiche pubbliche sta lavorando ad una possibile normativa sul riconoscimento facciale, che ha bisogno di una regolamentazione". L'idea alla base della proposta del miliardario è che Amazon scriva una propria bozza di legge, da presentare al Governo Federale che potrebbe poi passarla al Congresso per l'approvazione.

Secondo Bezos infatti il riconoscimento facciale "è il perfetto esempio di una tecnologia che ha implicazioni positive sulla quotidianità e che non va frenata, ma allo stesso tempo c'è anche il potenziale per dei possibili abusi, ecco perchè è necessaria una regolamentazione. E' un classico tipo di tecnologia a doppio uso".

A quanto pare la stesura della proposta sarebbe stata affidata a Michael Punke, vice presidente per le politiche globali di Amazon che a Febbraio 2019 aveva pubblicato alcune idee a riguardo sul blog ufficiale dell'azienda.

Le dichiarazioni sono arrivate al termine dell'evento di presentazione dei nuovi dispositivi.

FONTE: gizmodo
Quanto è interessante?
5